Mondiali 2018, Cristiano Ronaldo e il pizzetto: "Colpa di Quaresma"

Il capitano del Portogallo svela il retroscena che ha portato al nuovo look mostrato nella partita con il Marocco: "Eravamo in sauna, abbiamo fatto una scommessa".

Il pizzetto mostrato da Cristiano Ronaldo ai Mondiali 2018 Getty Image

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

In manifestazioni di questo tipo, quando le telecamere di ogni parte del mondo sono puntate sullo stesso obiettivo, è normale che i protagonisti (in questo caso i calciatori) tendano a sfruttare l'occasione per sfoggiare qualche particolarità, magari dal punto di vista del look. Lo abbiamo visto nei campionati del Mondo del 2002, con quell'inguardabile mezzaluna di capelli sfoggiata in testa da Ronaldo, il Fenomeno.

E il dramma non è stata tanto quell'acconciatura in sé per sé, quanto piuttosto i vari tentativi di imitazione dei fan del brasiliano in giro per il mondo. Lo stesso sta accadendo anche nei Mondiali 2018, dove il nuovo taglio di Neymar (uno che sotto questo punto di vista non è certo nuovo a lanciare le mode) è stato oggetto di scherno sul web (anche da parte di Erik Cantona), ma comunque imitato dai suoi fan.

E adesso, dopo la partita vinta con il Marocco, anche Cristiano Ronaldo (un altro molto attento al look) ha deciso di stupire, esibendo un particolare mai visto prima. E non si tratta di un'acconciatura esuberante, anzi si può dire che probabilmente quello attuale sia il taglio più classico usato nella sua carriera dall'attaccante portoghese. La novità sta nella barba, o meglio nel pizzetto, lasciato ben in vista nella seconda gara dei suoi Mondiali 2018 con il Portogallo. 

Mondiali 2018, la storia del pizzetto di Cristiano Ronaldo

Inizialmente il pensiero era andato all'ormai celebre "battaglia tra capre", nel senso di "goat", cioè quella definizione di "Greatest of All Time" assegnata a Messi e rivendicata, con tanto di mimica dopo le sue reti segnate, da parte dello stesso Cristiano Ronaldo.

Lui dice che in realtà quel portarsi la mano sul mento sia un riferimento del tutto casuale (ma ovviamente non gli crede nessuno) e adesso ha provato a dare una spiegazione anche a quel pizzetto sospetto esibito nel corso dei Mondiali 2018:

È nato tutto da uno scherzo con Quaresma. Eravamo nella sauna, prima della partita di venerdì con la Spagna, e ho iniziato a radermi. Avevo lasciato il pizzetto e gli ho detto che se avessi segnato il giorno dopo, allora lo avrei lasciato per il resto del torneo. Mi ha portato fortuna, perché effettivamente sono andato in gol. Quindi il pizzetto rimane.

Ecco la spiegazione, dove ancora una volta Cristiano Ronaldo non fa alcun riferimento a capre o goat. Non lo fa, certo. Ma resta davvero complicato credere che sia tutta una semplice coincidenza. In ogni caso però ha portato fortuna anche successivamente, quindi non sorprendiamoci se contro l'Iran si possa vedere un CR7 in versione Moscardelli...

Gli appuntamenti con il Mondiale in TV

Venerdì 22 giugno

  • Ore 14 - Brasile vs Costa Rica (Italia 1)
  • Ore 17 - Nigeria vs Islanda (Italia 1)
  • Ore 20 - Serbia vs Svizzera (Italia 1)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.