Parma a processo per tentato illecito sportivo: a rischio la Serie A

Chiuse le indagini da parte della Procura Federale: club, Calaiò e Ceravolo devono rispondere di tentato illecito dopo il match contro lo Spezia. C'è responsabilità oggettiva.

811 condivisioni 0 commenti

di

Share

Fine delle indagini: il Parma rischia la Serie A. Il caso degli sms inviati dai calciatori emiliani ai colleghi dello Spezia prima dell’ultima gara di campionato, si chiude con il “tentato illecito”. L’accusa, formulata dal Procuratore della FIGC Giuseppe Pecoraro, è per il club e due giocatori, Calaiò e Ceravolo.

Violato l’articolo 7. Si apre così l’iter per il deferimento che, qualora trasformato in sanzione, cancellerebbe la promozione del club nella massima serie. Si attendono novità in questo senso, dovrebbero arrivare nel giro di 10 giorni.

In caso di penalizzazione, verranno tolti dei punti al Parma dall’ultima classifica di B. Ecco così l'addio al sogno Serie A che ora è a rischio. Sarebbe una beffa.

Serie A, il Parma festeggia il ritornoGetty Images
Serie A, il Parma festeggia il ritorno dopo il match con lo Spezia

Serie A, il Parma rischia: deferiti club e due giocatori

Stamattina si sono concluse le indagini della Procura Federale sul caso degli sms inviati dai giocatori del Parma verso i colleghi dello Spezia. Siamo all’ultima giornata del campionato di Serie B, il Parma conquista al Picco (grazie ad un rotondo 2-0) la promozione in Serie A.

Gli ispettori federali però indagano su tre messaggi mandati via Whatsapp da Emanuele Calaiò e da Fabio Ceravolo a due giocatori dello Spezia, Filippo De Col e Alberto Masi. Nessuna risposta, anzi, avviso alla società e alla Procura Federale.

Secondo l’accusa, nei messaggi ci sarebbero stati riferimenti ambigui alla prestazione in difesa dello Spezia (“Non ci spaccate le gambe…”, uno dei Whatsapp incriminati). In pratica, un invito celato per dire: "Calmi, non ci mettete così tanta voglia, non avete più nulla da chiedere a questo campionato".

Serie A, la festa del Parma dopo la promozioneGetty Images
Serie A, la festa del Parma dopo la promozione sul campo dello Spezia

Gli scenari

La Procura ha chiuso le indagini. Accusati club, Calaiò e Ceravolo: responsabilità oggettiva, richiamando l’articolo 7 del codice di giustizia sportiva della Federazione. Qualora il tentativo di illecito fosse accertato, il Parma rischierebbe una penalizzazione in termini di punti che potrebbe modificare l’ultima classifica del campionato di Serie B. Tradotto: addio promozione in Serie A. Per i calciatori, invece, c'è il pericolo di una squalifica. Entro una decina di giorni gli indagati andranno a processo presso il Tribunale Federale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.