Mondiali, Iran-Spagna: idee e probabili formazioni

Scegliere un approccio alla gara contro l'Iran vorrà dire per Hierro definire le gerarchie fra giovani ed esperti. Lopetegui aveva creato un equilibrio. Reggerà?

101 condivisioni 0 commenti

di

Share

Le due favorite del Gruppo B, Portogallo e Spagna, sfideranno oggi le due piccole, Marocco e Iran, in due partite il cui pronostico sembra molto sbilanciato. Nella prima partita dei Mondiali, mentre il Portogallo ha semplicemente seguito l’onda del suo campionissimo, Cristiano Ronaldo, la Spagna ha giocato con la squadra che Lopetegui ha impostato in questi due anni.

Contro l’Iran forse è ad una prova ancora più importante, perché fra i primi meriti dell’allenatore esonerato a pochi giorni dal Mondiale c’era stato quello di creare un giusto equilibrio fra giovani ed esperti.

Bisogna adesso capire se e come Hierro riuscirà a ricreare questo equilibrio, tema molto importante che è bene approfondire analizzando i temi tattici della partita fra Iran e Spagna.

Che Spagna sarà nella seconda partita dei Mondiali contro l'Iran?

La seconda partita dei Mondiali per la Spagna è molto delicata. Gioca contro una squadra ostica, capace di chiudersi in difesa a doppia mandata e a coprire ogni spazio con un’energia asfissiante per gli attaccanti avversari.

Queiroz se la giocherà molto semplicemente con un 5-4-1 strettissimo sia in verticale che in orizzontale, un solo attaccante centrale, Ezatolahi, e Azmoun a creare quello che passa il convento. Sarà la Spagna che dovrà fare la partita trovandosi davanti ad un bivio.

Le scelte possibili sono due: o si cercherà in maniera sistematica l’imbucata verso Diego Costa, così da mettere in condizione il centravanti di crearsi spazio fra i centrali per concludere in autonomia o scaricare poi per le mezzali in appoggio, oppure si opterà per un ipnotico giro palla dei centrocampisti per trovare gli spiragli giusti in cui Isco o David Silva possono inserirsi.

In realtà c’è una terza opzione ma è lì la chiave di volta per capire se Hierro ripercorrerà le orme di Lopetegui per quel che riguarda la gestione equilibrata dei campioni d’esperienza e i giovani che fremono per giocare. La terza idea sarebbe dare spazio a Saul e Asensio per fargli portare palla e creare sconnessioni nella difesa iraniana.

Questo però vorrebbe dire fare a meno di due fra Isco, Iniesta e David Silva, che giocano nello stesso ruolo degli altri due ma soprattutto non hanno un gioco molto adatto per accompagnare le scorribande dei giovani giocatori di Atletico e Real Madrid.

Per questo motivo la partita contro l’Iran è molto delicata. Perché Hierro, decidendo l’approccio alla gara, darà anche un’indicazione precisa sulle modalità di gestione dell’intera rosa che a ha a disposizione. E da qui, superata la fase di shock dell’addio di Lopetegui che in una prima fase sembra aver ricompattato l’ambiente, portare avanti in questi Mondiali un’idea di calcio e di gestione del gruppo davvero sua.

Iran-Spagna: probabili formazioni

Iran (4-5-1): Beiranvand; Haji Safi, Cheshmi, Pouraliganji, Rezaeian; Shojaei, Ebrahimi, Hajsafi, Azmoun, Jahanbakhsh; Ezatolahi.

Spagna (4-2-3-1): De Gea; Carvajal, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets, Koke; Asensio, Saùl, David Silva; Diego Costa.

Ecco dove saranno trasmesse le partite di oggi:

  • Ore 14.00, Portogallo-Marocco - Italia 1
  • Ore 17.00, Uruguay-Arabia Saudita - Italia 1
  • Ore 20.00, Iran-Spagna - Italia 1

Le quote dei bookmakers

La Spagna è ovviamente favorita, anche perché con il primo posto potrebbe evitare una parte di tabellone che sta per accogliere tutte le grandi. L’1 è dato solo a 1,20 da Bet365 e nemmeno il pareggio è così alto come si potrebbe pensare (Snai e Sisal a 7 le quote più alte). Tralasciando la quota sull'1-X-2, è interessante invece la quota su Diego Costa primo marcatore a 4,33 per Bet365.
Se si vuole andare poi più sul sicuro il 2 primo tempo ad 1,5 proposto da GoldBet è una quota discreta, così come l’Over 2,5 di Bet365 dato a 1,96. 

Per una partita del genere forse sarebbe meglio infatti puntare sul numero dei gol che potrebbero essere tanti, ma non troppi per la coriacea difesa dell'Iran. In questo senso l'1,80 di Bet365 sulla combo Spagna-Under 3,5 è una buona puntata. Se poi si immagina che la difesa dell'Iran riuscirà davvero ad imbrigliare l'attacco spagnolo si può anche scegliere l'Under 2,5 di Eurobet a 2,10.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.