Calciomercato, Koulibaly "conferma" Sarri al Chelsea: "Si divertiranno"

Il difensore parla del suo maestro come fosse già il tecnico dei Blues: "Spero vinca, ma gli diano tempo". Anche lui tra i pupilli che Sarri chiederà ad Abramovich?

413 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tic toc, tic toc: nello scorrere inesorabile del calciomercato, il tempo di Maurizio Sarri al Chelsea sta per arrivare. E il tempo è quello che gli servirà per imprimere la propria impronta a Stamford Bridge. Ne è convinto uno dei suoi fedelissimi, uno dei giocatori che - nel suo Napoli - sono cresciuti in maniera esponenziale. Dopo aver guidato la difesa del Senegal nella vittoria contro la Polonia, Kalidou Koulibaly ha trovato anche il tempo - parola che ritorna ancora - per parlare dell'imminente approdo del suo ex tecnico alla corte di Roman Abramovich. Confermando, per certi versi, quello che tutti ormai si aspettano: l'annuncio ufficiale da parte dei Blues.

Questione di ore o di giorni? Ormai ruotano attorno a queste unità di misura le indiscrezioni sull'asse Italia-Inghilterra. L'orientamento generale induce ad attendere almeno fino al weekend/inizio prossima settimana, se non addirittura fine giugno. L'ultima accelerata, in ogni caso, arriva dalla Russia: come riporta la Gazzetta dello Sport, Gianfranco Zola ha lasciato il Paese dei Mondiali per volare a Londra.

Cosa c'entra lo storico idolo dei tifosi del Chelsea? Sarebbe proprio lui il braccio destro designato di Sarri o, in altri termini, l'erede di Emenalo nei panni di direttore tecnico. The Magic Box ha interrotto immediatamente la collaborazione con una TV sudafricana, come seconda voce per i match della Coppa del Mondo, per rispondere alla convocazione del club che è stato la sua casa dal 1996 al 2003. Indovinate che partita aveva appena finito di commentare? Esatto, proprio Polonia-Senegal. La stessa gara in seguito alla quale Koulibaly ha "benedetto" il passaggio di Sarri ai Blues.

Calciomercato, Koulibaly "benedice" Sarri: "Il Chelsea gli dia il giusto tempo"

Le dichiarazioni del difensore - che proprio oggi festeggia 27 anni - sono arrivate ai microfoni di talkSPORT, dopo la doverosa analisi del successo contro Lewandowski e compagni. Troppo ghiotta l'occasione per non chiedergli un parere sull'investitura di Sarri come erede di Antonio Conte. E Kalidou non si è sottratto affatto:

I tifosi del Chelsea possono aspettarsi un ottimo calcio, stiamo parlando di un grande allenatore. Mi dispiace che se ne sia andato così, ma ora abbiamo un altro grande tecnico (Carlo Ancelotti, ndr) e sappiamo che, insieme a lui, possiamo vincere qualcosa.

Calciomercato, KoulibalyGetty Images
Koulibaly è stato uno dei migliori del Senegal contro la Polonia: sarà anche l'obiettivo di calciomercato del Chelsea del suo maestro Sarri?

Lo stesso desiderio che il colosso senegalese esprime per il suo ormai ex maestro. Con tanto di invito, rivolto ad Abramovich e ai tifosi londinesi, di rinchiudere nel ripostiglio la fretta:

Spero che anche lui possa vincere qualcosa con il Chelsea. Credo che debbano concedergli il giusto tempo, perché cambierà sicuramente il gioco di quella squadra. A Napoli ci siamo divertiti molto con lui, sia noi giocatori che gli stessi tifosi. E credo che a Londra succederà lo stesso.

I pupilli che Sarri potrebbe volere con sé a Londra

"Capito, Roman?", verrebbe da aggiungere a un ragionamento che trasuda affetto, stima e gratitudine per un tecnico che ha cambiato il volto della creatura azzurra. E che ora si appresta a farlo anche in Premier League. Magari, chissà, grazie all'aiuto degli stessi pupilli su cui ha costruito le fondamenta del suo Napoli. È sempre talkSPORT a individuare le potenziali richieste di Sarri ad Abramovich.

Vota anche tu!

Sarri è l'allenatore giusto per il Chelsea?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

A cominciare dallo stesso Koulibaly, presenza fissa ormai da tempo nella lista degli obiettivi di calciomercato dei Blues. O, perché no, un terzino moderno come Elseid Hysaj, punto fermo silenzioso dell'orchestra partenopea. Fino ad arrivare al grande ex, Gonzalo Higuain, sempre al centro della potenziale staffetta con Alvaro Morata sull'asse Juventus-Chelsea.

Riuscirà a portare con sé Mertens?

Un capitolo a parte lo merita invece Dries Mertens. Se potesse, Sarri si presenterebbe a Londra direttamente con il belga sottobraccio: "Ciro" è davvero il simbolo della rivoluzione calcistica che l'ex bancario 59enne ha impresso in questi anni al San Paolo. Al Chelsea, il folletto 31enne gli garantirebbe soluzioni a non finire in attacco: ala, terminale offensivo, rifinitore decentrato, praticamernte tutto.

Dries Mertens, attaccante del Napoli e del BelgioGetty Images
In Inghilterra ci scommettono: tra le richieste di Sarri ad Abramovich, non può mancare Mertens

Già Antonio Conte - ricorda il Telegraph - ha provato in paio di sessioni di calciomercato a strapparlo al suo erede designato: in entrambi i casi, missione fallita. Stessa sorte recente per lo Schalke 04 e le corteggiatrici cinesi (Guangzhou Evergrande e Shanghai Shenhua), che si sono appena visti chiudere le porte in faccia. E la clausola da 28 milioni non è più valida dalla scorsa settimana, tanto che per Mertens si parla addirittura di rinnovo con il Napoli. Riuscirà Sarri dove finora hanno fallito tutti?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.