Backdoor Podcast: Alessandro Mamoli, le NBA Finals e la mano di LeBron

Il giornalista di Sky Sport, dopo aver vissuto dal vivo un'altra finale, è passato ai nostri microfoni per raccontarci i suoi aneddoti.

61 condivisioni 0 commenti

di

Share

A Backdoor Podcast, ogni anno si tirano le somme dopo il termine delle NBA Finals e noi lo facciamo sempre con la consueta puntata dove ci passa a trovare Alessandro Mamoli di rientro dalle finali vissute dal vivo. Nonostante una serie molto più corta del previsto, ci sono stati tanti avvenimenti e alcuni passaggi che verranno ricordati per tanti anni. Il primo che salta alla mente è ovviamente l'errore macroscopico di JR Smith, che abbiamo commentato con varie possibili visioni sia dell'evento in sè, sia di quanto questo abbia influito sul risultato finale della partita e della serie.

Abbiamo parlato anche della mano di LeBron James, della sua diagnosi e di quanto questo possa aver influito sulle sue successive prestazioni nella serie, arrivando poi a parlare di come i giornalisti non abbiano approfondito e abbiano preso per buone le sue parole. Infine non ci si poteva esimere dal parlare dei vincitori, ovvero i Warriors che ormai hanno segnato la storia recente dell'NBA e hanno la possibilità di farlo ancora per diversi anni. Abbiamopensato a come potrebbe essere tra dieci o vent'anni riparlare e ripensare a questi Warriors dominanti.
Oltre a tutto l'approfondimento sul basket, abbiamo anche nominato il vincitore del gioco a pronostici fatto sui nostri social e che si porterà a casa un ricco premio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.