MMA, UFC Fight Night Singapore: Cerrone cerca la rinascita in Asia

La promotion più importante al mondo torna questo fine settimana: main event di spessore in quel di Singapore, con Donald Cerrone che affronta Leon Edwards.

UFC Fight Night Cerrone vs Edwards banner UFC

32 condivisioni 0 commenti

di

Share

Le grandi MMA tornano protagoniste su FOX Sports. Sabato 23 giugno infatti UFC riaprirà i battenti dopo la settimana di stop post-Chicago, che ha offerto l'ennesima prova di inadeguatezza tecnica di CM Punk e la consacrazione a campione pesi welter ad interim di Colby Covington. Poi, ovviamente, non bisogna dimenticare neanche la fantastica guerra tra Robert Whittaker e Yoel Romero, conclusasi non senza polemiche con la vittoria dell'attuale campione. Dalle ore 14 di sabato prossimo però sarà già tempo di pensare al presente, con la card del Singapore Indoor Stadium che verrà aperta dalla sfida al limite della divisione pesi welter tra Li Jingliang e Daichi Abe.

L'eterna sfida tra Cina e Giappone si ripete anche nell'ottagono più famoso del mondo delle MMA, con Jingliang che è reduce dalla sconfitta contro Jake Mattews. Abe, invece, viene dalla prima caduta in carriera, patita per mano del "Jedi" Luke Jumeau all'esordio in UFC. Chi vincerà avrà probabilmente l'opportunità di uscire dall'anonimato della categoria pesi welter. Successivamente spazio ai pesi mosca femminili, con Jessica-Rose Clark vs Jessica Eye. Le due omonime arrivano alla notte di Singapore con trend altalenanti, specie nel caso di "Evil": il ritorno nelle 125 libbre sembra però aver offerto nuova linfa alla Eye, che affronterà una avversaria reduce da tre vittorie consecutive.

Co-main event dall'alto tasso di spettacolarità, con una contesa tra massimi-leggeri che vedrà opposti Ovince St-Preux e Tyson Pedro. I due, specialisti delle submission ma con grandi doti anche nello striking, potrebbero mettere in piedi un match che già si candida a possibile Fight of the Night. OSP, reduce da 3 vittorie negli ultimi 5 impegni, proverà ad imporsi su un avversario sconfitto solo da Ilir Latifi in carriera. Chi vincerà, con tutta probabilità, si piazzerà subito a ridosso della top 5 di categoria.

Just tell me when #journeytogold #TeamEdwards

A post shared by Leon "Rocky" Edwards (@leon_edwardsmma) on

MMA, UFC Fight Night Singapore: il main event

Incontro principale della Fight Night del weekend sarà quello che vedrà contrapposti Donald Cerrone e Leon Edwards. Importante banco di prova per il "Cowboy", che dopo un inizio incoraggiante nei pesi welter è stato fermato in sequenza da Jorge Masvidal, Robbie Lawler e Darren Till. Il KO su Yancy Medeiros ha restituito un po' di linfa all'ex thaiboxer, ormai vera e propria istituzione sia per UFC che per le MMA in generale. Striker pazzesco Cerrone, dotato di gambe veloci e pesanti e di una boxe pungente, a cui allega un ground game che ha mietuto vittime illustrissime negli anni passati.

Vota anche tu!

UFC Fight Night Singapore: chi vincerà tra Donald Cerrone e Leon Edwards?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Edwards, invece, è il nuovo che avanza: 26 anni per l'inglese di origini giamaicane, che è un fighter completo avendo cominciato ad allenarsi da diciassettenne direttamente nelle arti marziali miste. Il suo recente curriculum parla di 7 vittorie negli ultimi 9 incontri disputati, con le sconfitte citate che sono arrivate soltanto per mano di due top fighter quali Kamaru Usman e Claudio Silva. Cerrone rappresenterà una sorta di gatekeeper per Edwards, che in caso di vittoria prima del limite potrà certamente ambire ad un ingresso in top 10. Condizionale d'obbligo però, con il Cowboy che potrebbe anche piazzare l'ennesima performance da urlo sbarazzandosi dell'ennesimo hot prospect pronto a tentare la scalata all'oro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.