Calcio a 5, clamoroso: la Luparense chiude l'attività dopo 22 anni

Dopo 22 anni e 15 titoli in bacheca, i Lupi si ritirano dalla scena. Zarattini: "Non c’è un unico motivo che ha portato a questa sofferta decisione, se non che è finito un ciclo".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

L'11 giugno, la Luparense si è arresa all'Acqua&Sapone in una serie scudetto che è stata uno spot per il calcio a 5. Ma la sconfitta più brutta arriva oggi, 19 giugno, giorno in cui la società più titolata d'Italia ha fatto sapere tramite un comunicato stampa di voler chiudere i battenti dopo 22 anni di attività.

La notizia era nell'aria da giorni, da quando Pablo Taborda, ma soprattutto Humberto Honorio, autentica bandiera del club, avevano salutato San Martino di Lupari per approdare al neonato Pesaro targato Fulvio Colini. Non solo loro due, ma un fuggi fuggi generale che non faceva intravedere nulla di buono da quelle parti.

Dopo il Pescara, che si è ritirato a campionato in corso per problemi economici, un'altra squadra alza bandiera bianca in vista della stagione 18-19.

Il presidente Stefano Zarattini ha portato avanti il club per 22 anniPaola Libralato/Divisione Calcio a cinque

Calcio a 5, i motivi del ritiro della Luparense

Oggi, il presidente Stefano Zarattini, imprenditore nel settore avicolo, è uscito alla scoperta spiegando il perché di questa scelta.

Non c’è un unico motivo che ha portato a questa sofferta decisione, se non la consapevolezza che un ciclo incredibile costellato di innumerevoli successi si è concluso. Potrei dire che negli anni sono aumentate le difficoltà per mantenersi a certi livelli, constatare che la burocrazia è sempre più soffocante e che meno imprenditori si avvicinano al mondo dello sport

La Luparense proseguirà con il settore giovanile e porterà avanti l'attività di calcio a 11, dove è presente con una squadra che militerà il prossimo anno nel campionato di Eccellenza. La bacheca del calcio a 5, invece, rischia di rimanere chiusa per sempre, dopo aver vinto sei scudetti, altrettante Supercoppe e tre Coppe Italia in 22 anni di attività. I leitmotiv della finale scudetto è stato "i Lupi non muoiono mai", ma stavolta - a meno di clamorosi colpi di scena - la parola fine sembra scritta una volta per tutte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.