Serie A 2018/2019, come sarà: il Sud è scomparso

La promozione del Frosinone completa la griglia delle 20 partecipanti al prossimo campionato: sotto Napoli, il deserto. L'Emilia Romagna la regione più rappresentata.

969 condivisioni 0 commenti

di

Share

Vedi Napoli e poi fermati. Già, perché nella Serie A 2018/2019 non ci saranno rappresentanti più a Sud della squadra guidata da Carlo Ancelotti: la promozione conquistata dal Frosinone a discapito del Palermo nella finale playoff non solo ha completato la griglia delle 20 partecipanti alla prossima edizione del massimo campionato italiano, ma ha anche decretato un dato statistico significativo. La scomparsa, o quasi, del Mezzogiorno d'Italia dalla Serie A che verrà.

L'avvio del prossimo campionato è lontano due mesi, con fischio d'inizio in programma nel weekend del 19 agosto, ma è già possibile avere uno sguardo d'insieme della Serie A 2018/2019. Ben 15 su 20 squadre provengono dal centro-nord, più precisamente dalla Toscana in su. E il Sud? La retrocessione del Crotone e del Benevento, unite al mancato salto di categoria di Palermo e Bari - eliminate nel corso dei playoff di Serie B - hanno decretato la riduzione all'osso di società meridionali ai nastri di partenza.

Oltre al Napoli, reduce dal secondo posto alle spalle della Juventus e dal record di punti in Serie A della stagione 2017/2018, non ci saranno club del Sud nel prossimo campionato. Assente per il secondo anno di fila la Sicilia, out la Calabria, priva di rappresentanti da addirittura sette anni la Puglia: un dato che rivela anche una disparità strutturale e organizzativa evidente con il calcio del Nord, che non può essere ignorata.

Serie A 2018/2019. come sarà: scompare il Sud, Emilia Romagna forza 4

Sud assente o quasi, poco centro e tanto Nord. La geografia calcistica della Serie A 2018/2019 sarà questa: il ritorno di Empoli (dopo un anno) e Parma (a tre anni dal fallimento) non fa altro che rafforzare questo trend. A guidare la classifica delle regioni maggiormente rappresentate è l'Emilia Romagna: con il ritorno del Parma e la presenza di SPAL, Bologna e Sassuolo, ecco raggiunta quota 4. Seguono a 3 la Lombardia, con Milan, Inter e Atalanta, e il Lazio, con il Frosinone che ricompone il trio visto nell'annata 2015/2016 con Lazio e Roma.

Parma-Empoli, Serie B 2017/2018: entrambe promosse a fine stagioneGetty Images
Una fase di Parma-Empoli, Serie B 2017/2018: entrambe promosse a fine stagione

La geografia della Serie A che verrà è completata da Juventus e Torino per il Piemonte, Empoli e Fiorentina in Toscana, Sampdoria e Genoa per la Liguria, Chievo Verona per il Veneto, Udinese per il Friuli, Napoli in Campania e Cagliari (unica formazione rappresentante un'isola) per la Sardegna. I derby? Rispetto alla stagione precedente, complice la retrocessione del Verona, viene meno quello della città di Giulietta e Romeo. Le stracittadine in calendario restano quattro: quelle di Roma, di Milano, di Torino e di Genova. Tra le magnifiche 20 ci sarà comunque di divertirsi. In attesa del ritorno del Sud, assente (o quasi) non giustificato, questa la griglia delle partecipanti alla Serie A 2018/2019:

  • Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo 
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Frosinone
  • Genoa
  • Juventus
  • Inter
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Parma
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • SPAL
  • Torino
  • Udinese

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.