Mondiali 2018, Tunisia-Inghilterra: idee e probabili formazioni

Southgate ha ripreso il modulo di Conte adattandolo ai suoi uomini, dà grande importanza alle fasce dove ci sono i calciatori migliori. Proprio dove la Tunisia ha gravi problemi.

266 condivisioni 0 commenti

di

Share

Le due grandi favorite insieme alla Spagna dei Mondiali di Russia 2018, Brasile e Germania, hanno steccato alla prima partita contro Messico e Svizzera.

Questo rispolvera un vecchio adagio, ovvero che il campionato del mondo è il torneo più difficile e si affrontano grandi difficoltà contro tutte le avversarie che mettono in campo più del 100% in onore del proprio popolo.

Contro la Tunisia scende in campo un’altra squadra storica, l’Inghilterra, nei pronostici un passo dietro alle grandi favorite, ma che può invece puntare anche all’obiettivo massimo se trova quello che negli ultimi trent’anni non ha mai avuto: la continuità di rendimento. Ecco come si presenta la prima dell’Inghilterra contro la Tunisia.

Mondiali, Tunisia-Inghilterra: idee e probabili formazioni

L’Inghilterra di Southgate parte in seconda se non terza fila rispetto alle grandi favorite ma è solo un pronostico dettato dalla giovinezza degli uomini principali, perché i tasselli sono al posto giusto in un momento della carriera in cui si può e si deve fare il salto di qualità.

I grandi plus competitivi su cui basare il proprio gioco l’Inghilterra li ha sulle fasce, dove ha forse le catene più complete del lotto. A destra c’è Trippier terzino, che quest’anno ha dimostrato una continuità di rendimento e una forza esplosiva a tratti incontenibile, e Lingaard esterno alto dopo un anno non eccezionale ma sempre imprevedibile. 

In realtà lì il posto è di Marcus Rashford, non in perfette condizioni. Quando ci sarà il 19 del Manchester United tutto diventerà ancora più interessante. A sinistra ci sono Rose basso, uno stantuffo che non si stanca mai e Sterling alto, forse il migliore dribblatore d’Europa, così come è uno dei peggiori rifinitori e finalizzatori.

Southgate parte dalle fasce, non solo perché ha lì i suoi calciatori migliori, insieme al centravanti Kane, ma anche perché vuole allargare tanto il campo e dare allo stesso Kane e ad Alli lo spazio per entrare nelle difese avversarie e sorprenderle.

Per riequilibrare due fasce che spingono tantissimo, Southgate ha deciso di fare la mossa-Conte utilizzata nel Chelsea dello scorso anno: passare alla difesa a tre con due difensori esterni molto rapidi (Walker come Azpilicueta nati terzini di spinta e riadattati sul centrodestra) e avere due mediani che a turno coprono gli spazi lasciati liberi dai terzini (Henderson-Dier come Kantè-Matic).

Contrastare nella prima partita dei Mondiali un’Inghilterra in forma sarà difficile per la Tunisia, soprattutto per una squadra che ha proprio sulle fasce i calciatori con meno esperienza internazionale di alto livello. Il terzino destro è Hamdi Nagguez degli egiziani dello Zamalek, mentre quello sinistro è Ali Maaloul dell’Al Ahly, entrambi senza mai un’esperienza europea alle spalle.

Sarà molto dura per gli uomini di Nabil Maaloul, ma come i Mondiali hanno insegnato nelle partite della Germania e del Brasile, per vincere bisogna sempre dare il massimo fino alla fine. Pensare di giochicchiare ai campionati del mondo è un errore che non viene perdonato.

Probabili formazioni Tunisia-Inghilterra

Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker, Stones, Cahill; Trippier, Henderson, Dier, Rose; Alli, Sterling; Kane.

Tunisia (4-2-3-1): Mathlouthi; Nagguez, Meriah, Ben Youssef, Maaloul; Sassi, Ben Amor; Badri, Khaoui, Sliti; Khazri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.