Mondiali 2018, il Brasile cambierà il capitano in campo a ogni partita

La fascia sarà itinerante: il ct Tite conferma la non-scelta delle qualificazioni. Marcelo, con la Svizzera, è pronto ad aprire le danze. Neymar scelto in caso in finale?

520 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sarà una fascia itinerante. Una novità per chi non ha visto all’opera il Brasile di Tite. Una conferma per chi invece ha seguito le mosse del ct della Selecao già durante la fase di qualificazione ai Mondiali 2018.

Niente capitano fisso, la Nazionale favorita per la vittoria finale cambierà di partita in partita il proprio punto di riferimento in campo. Una scelta che non si basa né sull’anzianità, né tantomeno sul talento.

Una semplice rotazione, a partire dall’esordio con la Svizzera. Inizierà Marcelo, colui che ha accompagnato Tite durante la conferenza stampa di presentazione del match d'esordio. Salvo clamorose sorprese, sarà il terzino del Real Madrid a portare stretta al braccio la fascia girevole (non sarà comunque la prima volta). Ma qualcuno ipotizza: fosse stato a disposizione Dani Alves, il giro sarebbe iniziato proprio da lui...

Mondiali 2018, il Brasile cambierà il proprio capitano ogni partita

MarceloGetty Images
Marcelo, 30 anni, sarà il primo a portare la fascia da capitano al braccio contro la Svizzera

Quella con la Svizzera sarà la ventiduesima partita ufficiale di Tite alla guida del Brasile. Finora ha sempre adottato questo sistema: i suoi capitani sono stati Dani Alves (quattro volte), Miranda (tre), Neymar (due), Thiago Silva (due), una a testa per Marcelo (presto due), Casemiro, Renato Augusto, Gabriel Jesus, Willian, Coutinho, Fernandinho, Marquinhos, Filipe Luis e Robinho. Andrà avanti così anche nei Mondiali 2018.

Tite, (Adenor Leonardo Bacchi)Getty Images
Tite (vero nome Adenor Leonardo Bacchi), 57 anni, ha deciso che il Brasile cambierà capitano ogni partita

Una non-scelta per non creare spaccature all’interno di uno spogliatoio pieno zeppo di campioni e soprattutto per responsabilizzare ogni elemento della rosa a disposizione. Ha bisogno di tutti, non solo dei più forti. Non devono esistere gelosie nel gruppo, tutti sono fondamentali per il raggiungimento dell’obiettivo.

Le scommesse sulla finale: Neymar in vantaggio...

NeymarGetty Images
Neymar, 26 anni, per tutti è il favorito per la finale: sarà lui l'eventuale capitano?

Prima di questa rotazione, era stato Thiago Silva ad avere al braccio i gradi di leader. Ora la fascia gira, e il Brasile intero si augura che siano il maggior numero possibile (sette) i calciatori a cui verrà affidata. Significherebbe arrivare lontano ai Mondiali 2018 in Russia. Fino all'ultimo atto.

E c’è già chi scommette sul capitano di un’ipotetica finale: in netto vantaggio c’è Neymar, neanche a dirlo. Era infortunato nella semifinale shock con la Germania di quattro anni fa. Un 7-1 vissuto da spettatore per colpa della ginocchiata di Zuniga durante la sfida con la Colombia. Il gioiello del PSG è il primo a meditare la vendetta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.