Incubo rigori per Messi: 25 falliti in carriera, un errore ogni 4

L'errore dagli 11 metri contro l'Islanda mette in luce il rapporto discontinuo della Pulce con il dischetto: in carriera ha sbagliato 25 rigori su 107.

679 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un weekend da dimenticare: rigore sbagliato, Argentina che non va oltre l'1-1 contro l'Islanda nella partita inaugurale del girone D e l'eterno rivale Cristiano Ronaldo che 24 ore prima aveva trascinato il Portogallo con una tripletta nel 3-3 contro la Spagna. Lionel Messi con ogni probabilità non si aspettava di avviare i Mondiali 2018 con questo peso sulle spalle, diventando così il terzo argentino a sbagliare un rigore in una Coppa del Mondo dopo Fernando Paternoster nel Mondiale 1930 contro il Messico e Ariel Ortega nel 2002 contro la Svezia.

La parata dagli 11 metri del portiere islandese Hannes Haldorsson al minuto 60 di Argentina-Islanda 1-1 ha ribadito un piccolo difetto nella carriera eccezionale della stella albiceleste e del Barcellona: una mira non propriamente implacabile dal dischetto. L'errore di Mosca è stato il 25esimo in carriera, a fronte di 107 rigori calciati. Piccola macchia in una bacheca fatta, tra gli altri riconoscimenti, di cinque palloni d'Oro e del titolo di miglior cannoniere nella storia della Liga e dell'Argentina.

Un rapporto mai idilliaco, quello con gli 11 metri, tanto che lo stesso Messi qualche mese fa aveva spiegato di sentire l'esigenza di migliorare nella precisione dal dischetto. Fenomeno con la palla al piede, che non riesce però a sentirsi tale sul tiro da fermo sulla carta più decisivo. Quello che spesso e volentieri assegna trofei e causa cocenti delusioni. Paradossale per chi come Leo ha vinto in carriera 9 volte la Liga, 6 Coppe del Re, 7 Supercoppe spagnole, 4 Champions League, 3 Supercoppe europee e 3 Mondiali per club.

Lionel Messi, rigori fatali: gli errori dal dischetto in carriera sono 25

L'errore dal dischetto di Mosca rischia di risultare pesante per l'Argentina, inserita in un girone di ferro completato da Croazia e Nigeria, e di complicare la conquista del primo posto, importante per evitare l'incrocio con la prima classificata del gruppo C, che vede la Francia favorita. Senza dubbio, la parata di Halddorsson ha ridotto la percentuale di realizzazione di Lionel Messi dagli 11 metri: 76.6%, generata dagli 82 rigori realizzati sui 107 calciati in carriera.

Nella fase più recente della sua carriera, l'imprecisione del numero 10 dal dischetto è aumentata. Ben 4 degli ultimi 7 calci di rigore tirati, infatti, non sono finiti in fondo al sacco. Un trend che ha portato gli statistici a confrontare le statistiche della Pulce con quelle di Cristiano Ronaldo: per CR7 la percentuale di reti dal dischetto in carriera è dell'82,7%.

Dei calci di rigore non trasformati, 4 (su 21, percentuale del 23,8%) sono gli errori arrivati con l'Albiceleste e 21 (su 86, il 24,4%) quelli con il club. La sensazione resta però quella di un Messi a due velocità: quello in grado di realizzare 526 reti con il Barcellona e quello che invece stenta quando si tratta di vincere con l'Argentina, nonostante i panni da trascinatore indossati nel percorso di qualificazione a Russia 2018. 

L’ultimo calcio di rigore sbagliato con la maglia blaugrana da Messi risaliva a fine gennaio contro l’Espanyol, in un derby di Coppa del Re. In carriera, invece, l'errore più amaro resta quello della semifinale di Champions League 2011/2012 contro il Chelsea, determinante nella qualificazione degli inglesi alla finale. La vera notizia, allora, è che Leo Messi non è infallibile sui calci di rigore: è umano anche lui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.