Calciomercato Napoli, De Laurentiis: "Siamo vicini a Fabian Ruiz"

Il presidente del Napoli: "Per lo spagnolo manca poco, trattiamo con Lainer e cerchiamo due portieri. Jorginho vicino al City. Sarri? Non l'ho più sentito".

De Laurentiis Getty Images

318 condivisioni 1 commento

di

Share

Per ora il punto fermo è Simone Verdi. L'ex bolognese è il primo acquisto sicuro del calciomercato estivo del Napoli: dopo essere stato vicino, vicinissimo ai partenopei già nella sessione invernale, l'esterno della Nazionale è arrivato nelle scorse settimane.

Ora, come ha anticipato il presidente del club De Laurentiis in un'intervista al Corriere dello Sport, la società deve andare a coprire alcuni ruoli, con priorità diverse, naturalmente. Alcune, infatti, sono caselle completamente scoperte, come quella della porta, lasciata libera da Reina, partito per la Milano rossonera.

Per altre, invece, occorre temporeggiare. A centrocampo, per esempio, bisogna capire il destino di Jorginho, sempre più vicino al Manchester City, ma non ancora in modo definitivo, o di Hamsik che, dopo tanti anni sotto il Vesuvio, sembra tentato dalle sirene cinesi.

Calciomercato Napoli, De Laurentiis: "Vi svelo arrivi e partenze"

Non nasconde nulla De Laurentiis, sul calciomercato del Napoli:

Per la porta ne arriveranno due, poi prenderemo un esterno basso che sappia difendere e, se vanno via Jorginho e Hamsik, anche due centrocampisti. Per Fabian Ruiz stiamo aspettando l'ok definitivo, che potrebbe arrivare a momenti. Un incontro con Lainer? Non la smentirò: è successo anche l’altro giorno, a Milano, e siamo nel pieno della chiacchierata.

De Laurentiis e HamsikGetty Images

Il presidente del Napoli è un fiume in piena, si vede che, nonostante sia in sella da tanti anni, il momento delle trattative del calciomercato estivo è quello che probabilmente lo entusiasma di più, proprio come fosse alla sua prima stagione:

Per i portieri io voglio accontentare Ancelotti, innanzitutto. Mi piace molto Meret , però quando vai dai Pozzo sai che i prezzi diventano illogici. Areola è bravissimo, come Keylor Navas. Alisson? L'avrei pagato fino a 60 milioni, ma poi è partita l'asta, non fa per noi. Per Chiesa ho offerto 50 milioni, ma i Della Valle mi hanno detto che è incedibile.

De Laurentiis e SarriGetty Images

Il capitolo su Sarri

L'entusiasmo cala subito quando il discorso cade su Sarri, anzi si alza pure il sopracciglio dell'irritazione:

Io l'ho salutato a Crotone, ma poi lui non si è più fatto vivo, mai. Il Chelsea? Macché, mai saputo nulla. Forse avrei dovuto stabilire dei paletti chiari a inizio campionato, ma questa di essere gran signori è una caratteristica nei comportamenti della famiglia De Laurentiis.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.