Real Madrid, Lopetegui: "Dal giorno più brutto al giorno più bello della mia vita"

Dopo essere stato esonerato dalla Spagna, il tecnico si è presentato alla stampa madrilena: "Da quando è morta mia madre non ero mai stato così triste".

735 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo le polemiche comincia la nuova avventura. Julen Lopetegui è al primo giorno da allenatore del Real Madrid. Esonerato improvvisamente dalla federazione spagnola a poche ore dall'inizio dei Mondiali in Russia, il tecnico è subito volato a Madrid e si è presentato alla stampa. Lui che dei Galacticos è anche stato giocatore.

In realtà quell'esperienza non fu molto positiva: poco spazio, prima di passare addirittura agli eterni rivali del Barcellona. Ora però la situazione è completamente diversa. E dopo le polemiche con la federazione, Lopetegui non può permettersi di fallire. Specie perché il suo predecessore al Real Madrid ha vinto tre Champions League di fila e già questo, come paragone, è piuttosto stressante.

A prendere parola per primo, nel corso della conferenza stampa di presentazione, è stato il presidente Florentino Perez che ha voluto cominciare con un ringraziamento al tecnico Lopetegui:

Sei stato un giocatore del Real Madrid e oggi prendi l'incarico in panchina, caro Julen, oggi torni a casa tua dopo aver ottenuto ottimi risultati con la Spagna. So che vivi tanti sentimenti contrastanti, so che sognavi di vincere i Mondiali, anche per questo i tifosi del Real Madrid ti ringraziano con amore. Appena abbiamo raggiunto l'accordo con Lopetegui abbiamo informato la federazione per essere trasparenti. Non c'è motivo per il quale non sarai sulla panchina della nazionale. Non voglio passare per vittima, ma i madrileni devono affrontare chi cerca di danneggiarci in uno dei momenti più gloriosi della nostra storia.

Vota anche tu!

Lopetegui farà bene con il Real Madrid?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Real Madrid, Lopetegui si presenta alla stampa

Per Lopetegui non sono giorni facili. Criticato, giudicato, esonerato da una parte. Coccolato e assunto dall'altra (contratto triennale, il club ha pagato due milioni di penale per liberarlo dall'impegno con la federazione). Il tecnico spagnolo è passato da un estremo all'altro in pochi giorni, in poche ore.

Mercoledì è stato il giorno più triste della mia vita da quando è morta mia mamma. Oggi però è il giorno più bello. Sono venuto qui per vincere tutto, abbiamo le carte in regola per farlo. Assumo questa responsabilità con grande orgoglio, ringrazio il presidente e il club per l'opportunità che mi stanno dando. Voglio restare al passo con la storia di questa grande società.

Lopetegui con la sua famigliaGetty
Lopetegui con la sua famiglia

Inevitabile anche un commento sulla trattativa lampo con il Real Madrid e il rapporto con la federazione spagnola e il presidente Luiz Rubiales:

Lui è sempre stato il primo che ho informato quando c'era qualcosa da sapere, però questa volta non era raggiungibile e non l'ho potuto avvertire. Non so cosa sia successo in queste ore così frenetiche. Farò comunque il tifo per quella splendida nazionale, sono sicuro che i ragazzi riusciranno a vincere i Mondiali.

Dopo le polemiche Lopetegui è pronto per la nuova avventura. E, tutto sommato, fra pochi mesi potrà diventare campione del mondo anche col Real Madrid. Anche se lì non basta. Lì bisogna vincere tutto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.