Mondiali 2018: El Hadary, i record e gli altri “vecchietti” in Russia

Se l'Italia non fosse stata eliminata dalla Svezia, Buffon sarebbe stato solamente secondo nella graduatoria dei giocatori più anziani dei campionati del Mondo.

288 condivisioni 0 commenti

di

Share

Se l'Italia non avesse perso quel maledetto spareggio con la Svezia, nella speciale classifica dei "vecchietti" presenti ai Mondiali 2018 ci sarebbe stato anche lui, il nostro Gianluigi Buffon. E perché no, il quarantenne ex portiere della Juventus magari avrebbe pure potuto tentare di superare il record di un altro nostro connazionale, Dino Zoff, capace di vincere il Mondiale all'età record di 40 anni e 134 giorni.

Il prossimo 15 luglio, giorno in cui si disputerà la finale di questa edizione in Russia, Gigi avrebbe avuto infatti 40 anni e 168 giorni...

Ma inutile continuare a farci del male e ragionare su cosa sarebbe potuto accadere, perché l'Italia non fa parte dei Mondiali 2018 e l'ex capitano azzurro non potrà far altro che assistere alla rassegna da casa. Anche se fosse andato, poi, non sarebbe comunque stato il più anziano della spedizione, visto che il leader di questa speciale classifica sarebbe stato comunque un altro portiere, Essam El Hadary, che con i suoi 45 anni (!) guiderà l'Egitto e stabilirà dei nuovi record nella storia dei campionati del Mondo.

Mondiali 2018, El Hadary fisserà nuovi recordGetty Image
El Hadary, ai Mondiali 2018 fisserà nuovi record

Mondiali 2018, El Hadary sarà il più anziano di sempre

Appena scenderà in campo per la prima volta, infatti, abbatterà il precedente primato di capitano più "vecchio", attualmente detenuto dall'inglese Peter Shilton (40 anni e 292 giorni) in virtù delle sue partite a Italia 90, nonché quello di calciatore più in là con l'età, fissato quattro anni fa dal colombiano Faryd Mondragón (43 anni e 3 giorni), potenzialmente portandolo almeno a 45 anni e 161 giorni nell'ultima partita del girone, quella tra Arabia Saudita ed Egitto, in programma il 25 giugno.

Non è riuscito invece a superare il record di giocatori nella stessa squadra con la maggiore differenza d'età, perché insieme al suo connazionale Ramadan Sobhi (classe 1997 in forza allo Stoke City) arriverà a 24 anni e 8 giorni, avvicinandosi solo al record fissato dai camerunesi Roger Milla e Rigobert Song a Usa 94, con 24 anni e 42 giorni a separare le rispettive date di nascita.

Se il ct egiziano Hector Cuper volesse fargli un regalo, però, potrebbe concedergli di calciare un rigore e superare così Roger Milla in un'altra speciale classifica, quella del marcatore più anziano di un Mondiale: il record della leggenda africana del Camerun, infatti, è fermo a 42 anni e 39 giorni sempre dai campionati del Mondo negli Stati Uniti, grazie al suo gol nel 6-1 subito dalla Russia.

Il gol alla Russia a USA 94 di Roger Milla è ancora la rete più "vecchia" di un MondialeGetty Image
Roger Milla dopo il gol alla Russia a USA 94: è ancora la rete più "vecchia" di un Mondiale

Tabarez guiderà l'Uruguay da 71enne

Di certo non ci sarà nessun altro giocatore che potrà avere questa occasione, perché subito dopo El Hadary, il più anziano tra tutte le rose presenti ai Mondiali 2018 sarà il messicano Rafa Marquez con i suoi 39 anni.

A seguire poi i 38enni Ignashevic e Cahill, rispettivamente nell'organico di Russia e Australia.

Per quanto riguarda il commissario tecnico più esperto, invece, il primato spetta a Oscar Washington Tabarez, che da 71enne guiderà l'Uruguay per tentare di conquistare il terzo titolo Mondiale della storia della Celeste, dopo quelli del 1930 e del 1950. Seppur si tratti di edizioni molto lontane, in quest'ultimo trionfo "il Maestro" (nato nel 1947) aveva già 3 anni...

Mondiali 2018, il Maestro Tabarez, guiderà l'Uruguay da 71enneGetty Image
Il Maestro Tabarez, guiderà l'Uruguay da 71enne ai Mondiali 2018

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.