Calciomercato, Cannavaro: "Non sarò io a portare via Hamsik da Napoli"

L'allenatore del Guangzhou Evergrande parla del futuro del capitano partenopeo: "Non voglio alterare gli umori della squadra della mia città".

134 condivisioni 0 commenti

di

Share

La nascita del nuovo Napoli targato Carlo Ancelotti potrebbe passare necessariamente da qualche dolorosa cessione in estate e quella che dal punto di vista sentimentale rischia di pesare maggiormente per i tifosi potrebbe essere quella del capitano Marek Hamsik.

Dopo la chiusura del campionato lo slovacco ha dichiarato in diverse occasioni di sentirsi pronto per una nuova esperienza lontano dalla Campania e De Laurentiis, pur essendo disposto ad accontentarlo, non ha intenzione di fare sconti per lui.

Una delle voci più insistenti di calciomercato riguardanti il futuro di Hamsik è quella di un suo possibile approdo nel campionato cinese e più precisamente al Guangzhou Evergrande allenato da Fabio Cannavaro. Ma è proprio il Pallone d'Oro a smentire questa ipotesi.

Marek HamsikGetty

Calciomercato, Cannavaro: "Non voglio portar via Hamsik dal Napoli"

L'ex capitano della Nazionale italiana ha parlato in un'intervista rilasciata al Corriere dello Sport, commentando le indiscrezioni di calciomercato che vedrebbero Hamsik sempre più tentato dal passaggio al Guangzhou Evergrande.

Hamsik è un grande giocatore ma non prenderei mai un giocatore del Napoli. Non voglio alterare umori ed equilibri della squadra della mia città.

Una ragione sentimentale che va a influenzare le mosse di calciomercato sia del club campione di Cina che del Napoli, che attende ora un'offerta per il suo capitano, rassicurato dal fatto che non arriverà dalla squadra di Cannavaro.

Ho parlato anche col suo procuratore, è normale perché è un campione. Ma non sarò io a portarlo via da Napoli.

L'ex giocatore di Juventus e Real Madrid mette quindi il cuore prima delle questioni tecniche, ribadendo ancora una volta l'amore per la sua città e la squadra e augurandosi infine di diventare un allenatore del livello dell'attuale tecnico azzurro Carlo Ancelotti.

È un uomo e un allenatore eccezionale, spero di diventare come lui un giorno, unendo i suoi pregi con quelli degli altri tecnici con cui ho lavorato come Lippi e Capello.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.