Mondiali, Romero: "Ecco come Sampaoli mi ha liquidato dall'Argentina"

Il portiere del Manchester United era fra i convocati ma è stato cacciato dal ct, che a sua volta rischia il Mondiale per una vicenda di molestie sessuali.

Romero Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Don't cry for me, Argentina. Non c'è pace per la Seleccion o, meglio, non c'è pace soprattutto per il suo ct Jorge Sampaoli. A pochi giorni dall'inizio dei Mondiali 2018, che per l'Albiceleste cominceranno sabato 16 giugno alle 15 contro l'Islanda, non passa giorno senza che "el Comandante" non sia al centro di qualche attacco.

È di ieri la rivelazione del giornalista argentino Gabriel Anello, prontamente rimbalzata dalle agenzie di tutto il mondo, secondo la quale Sampaoli sarebbe accusato di aver molestato sessualmente una cuoca nel ritiro della Nazionale. Una notizia che ha messo in agitazione un intero paese e che rischia di escludere l'ex tecnico del Siviglia dai Mondiali 2018, condizionando pesantemente le sorti dell'Argentina.

Poche ore dopo è arrivata un'altra bordata, molto meno grave, per carità, ma che dimostra quanto oggi Sampaoli sia bersaglio vulnerabile e, di conseguenza, come l'Albiceleste non riesca a trovare pace.

SampaoliGetty Images

Mondiali, Romero: "Ecco come Sampaoli mi ha liquidato dall'Argentina"

L'ultima salve di colpi contro Sampaoli è arrivata da un veterano della Seleccion, quel Sergio Romero, che i tifosi della Sampdoria ricordano più per la cura ossessiva e maniacale delle treccine che per i meriti acquisiti fra i pali blucerchiati.

RomeroGetty Images
Romero ai tempi della Sampdoria

Infortunatosi a un ginocchio nell'infausta amichevole di fine marzo, persa al Wanda Metropolitano contro la Spagna per 6-1, Romero - che per inciso in quel match subì solo il primo dei sei gol delle Furie Rosse, prima di essere costretto al forfait a favore di Caballero - decise nelle scorse settimane di sottoporsi a un lieve intervento per rimuovere un microframmento osseo al ginocchio:

Dovevo operarmi, perchè il frammento poteva spostarsi in qualsiasi momento e impedirmi anche di camminare. Ho parlato con Sampaoli:  i tempi per il recupero c’erano, il ginocchio era sano e nel giro di dieci giorni sarei stato disponibile. Sarei stato persino in grado di giocare contro l’Islanda perché sono uno testardo.

RomeroGetty Images
Romero lascia il posto a Caballero in Spagna-Argentina

Ma Sampaoli era alle prese con le ultime decisioni della lista dei convocati per i Mondiali 2018 e ha deciso di escludere Romero:

Lui aveva tempi diversi, voleva un portiere che si allenasse con la Nazionale tutti i giorni e poche ore dopo il discorso che gli ho fatto mi ha escluso. Da nove anni mi sentivo titolare della Nazionale e so che avrei potuto tranquillamente giocare il Mondiale.

Delusione dopo 94 presenze

Una delusione cocente per il secondo di de Gea al Manchester United che, dall'alto delle sue 94 presenze fra i pali dell'Albiceleste, pensava di essere certo del posto ai Mondiali - come aveva twittato già quattro anni fa - che, invece, sarà costretto a guardare alla televisione. I suoi sostituti? Dietro al non proprio imperforabile Caballero (5 reti subite in 3 presenze), ci sono due semiesordienti di 32 anni, come Nahuel Guzman del Tigres e Franco Armani del River Plate.

CaballeroGetty Images
Con ogni probabilità sarà Caballero il titolare della porta argentina

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.