Bundesliga, Gotze fa mea culpa: "Fui egoista ad andare al Bayern"

Il tedesco nell'estate del 2013 lasciò il Borussia Dortmund per i bavaresi ma ora se ne pente. E poi strizza l'occhio a Klopp: "Giocherei ancora volentieri per lui".

Nel 2013 Gotze passò dal Borussia Dortmund al Bayern Monaco: oggi se ne pente Getty

870 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'inizio della crisi. Anche se non se ne era accorto nessuno. Nel 2013 Mario Gotze ha cominciato il suo periodo di difficoltà. Decise di lasciare il Borussia Dortmund, dove era cresciuto ed esploso, per andare al Bayern Monaco. Il primo anno, nonostante qualche panchina di troppo, non è andato nemmeno troppo male. In nazionale ha anche deciso i Mondiali col gol segnato all'Argentina, ma aveva subito perso brillantezza.

Colpa di un rapporto non facile con Pep Guardiola. E infatti, tornato dai Mondiali, le panchine sono aumentate sempre di più, al contrario delle sue giocate diventate, col tempo, quasi una rarità. Appena 9 gol in campionato nel 2014-15, tre nella stagione successiva. Un calo evidente, innegabile, dal quale non è più venuto fuori.

Già, perché Gotze non è più riuscito a tornare sui livelli toccati prima di lasciare il Borussia Dortmund. Ci ha provato perfino tornando indietro, decidendo di indossare nuovamente la maglia giallonera per provare a ritrovare serenità e pace interiore. Ma non è servito. Ha perso i Mondiali e con Stoger ha perfino faticato a giocare.

Vota anche tu!

Mario Gotze tornerà quello di un tempo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Gotze sogna di tornare a giocare per Klopp

Eppure Gotze continua a essere corteggiato da uno dei club più importanti al mondo. Il Liverpool, quando ha lasciato il Bayern Monaco, ha pensato a lui. Non un caso, dato che sulla panchina dei Reds c'era già quel Jurgen Klopp che lo aveva lanciato giovanissimo al Borussia Dortmund. In un documentario dedicato a Gotze andato in onda ieri nella tv tedesca Mario ha ripercorso i momenti più importanti della sua carriera:

Col senno del poi fui egoista ad andare al Bayern, ma si tratta pur sempre di sport professionistico. Negli anni scorsi mi voleva il Liverpool e io ero interessato perché mi piacerebbe giocare di nuovo con Klopp, ma alla fine ho preferito tornare a Dortmund.

Gotze e KloppGetty
Gotze e Klopp

A confermare proprio che ci fu una trattativa fra Liverpool e Bayern Monaco è stato Klopp, che sempre nello stesso documentario ha affermato di essere ancora molto legato a Gotze:

Quando decise di lasciare il Dortmund non me lo aspettavo proprio. Mi misi a letto per elaborare la notizia. Ci continuiamo a sentire perché ho un senso di responsabilità nei suoi confronti, continuo a guardare come sta, come gli vanno le cose. Ha ancora 10 anni di carriera, a me piacerebbe tornare ad allenarlo, ci ho provato ma non ha funzionato.

E pensare che fu proprio la sua decisione di lasciare Klopp e il Borussia Dortmund ad avviare il suo momento di crisi. Anche se sul momento non se ne era accorto nessuno. Un giorno forse, ancora con Klopp, Gotze può tornare quello di un tempo. Ma deve riuscire a ritrovare spazio in giallonero. Altrimenti perfino Klopp sarebbe costretto a voltargli le spalle.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.