Playoff Serie B, in palio la finale: le probabili formazioni

Il Palermo ospita il Venezia, il Frosinone attende il Cittadella. In entrambi i casi si parte dall'1-1 dell'andata: con un altro pari, passa la meglio classificata in regular season.

Venezia-Palermo, Domizzi a contrasto con La Gumina Getty Images

91 condivisioni 0 commenti

di

Share

Notte da dentro o fuori, notte di sogni o delusioni. La Serie B si prepara a conoscere le due finaliste dei playoff per la corsa alla promozione e lo farà passando dallo "Stirpe" di Frosinone e dal "Barbera" di Palermo. Due campi che la massima serie l'hanno vissuta in tempi recenti, sui quali Cittadella e Venezia saranno chiamate a cercare il colpo grosso che varrebbe il salto in finalissima.

I risultati delle partite di andata, giocate mercoledì 6 giugno, hanno lasciato in sospeso il giudizio sulle favorite per l'accesso alla finale: i due incontri si sono chiusi con un doppio 1-1 che lascia le porte aperte ad ogni ipotesi. Un minimo margine di vantaggio è ancora in forza a Frosinone e Palermo, meglio classificate al termine della regular season e qualificate per l'atto finale dei playoff nel caso di un altro risultato di parità anche nelle semifinali di ritorno.

In vista delle sfide di Palermo e Frosinone, occorrerà tener conto anche del fattore legato alla stanchezza: Cittadella e Venezia hanno infatti giocato una partita in più delle dirette avversarie nell'ultima settimana avviando rispettivamente il proprio cammino domenica 3 giugno contro il Bari al Tombolato - pareggio per 2-2 nei tempi supplementari che ha qualificato gli uomini di Venturato - e al Penzo contro il Perugia, sconfitto per 3-0 da Stulac e compagni. Gambe e mente in partite di questo peso vanno di pari passo e spesso ha la meglio chi dimostra la miglior tenuta fisica e psicologica. Fattori di cui tener conto nella scelta delle probabili formazioni. Per stabilire le due finaliste che si giocheranno la terza ed ultima promozione restano ancora 90 minuti.

Playoff Serie B, semifinali di ritorno: le probabili formazioni

Le semifinali si disputano in partite di andata e ritorno, con gara-2 in casa della meglio piazzata al termine della regular season. Il regolamento non prevede la disputa dei tempi supplementari: in caso di parità dopo i 180 minuti, in finale ci va la squadra meglio classificata. Queste le probabili formazioni di Palermo-Venezia e Frosinone-Cittadella.

Palermo-Venezia (domenica 10 giugno, ore 18.30, stadio "Renzo Barbera")

Al presidente del Palermo Zamparini non è andata giù la decisione di mettere in panchina sia Coronado che Nestorovski, due degli elementi di spicco del Palermo, nella partita pareggiata mercoledì a Venezia, ma l'allenatore rosanero Roberto Stellone sembra deciso ad andare avanti per la propria strada. Nella sfida interna ai lagunari sarà ancora 4-4-2: fiducia al tandem offensivo formato da La Gumina, a segno nella semifinale di andata per il provvisorio vantaggio, e l'ex Venezia Moreo favorito su Nestorovski e Trajkovski. In difesa Struna è recuperato, mentre Dawidowicz è rientrato da un giorno dalla Polonia dopo l'esclusione dalla lista dei convocati per i Mondiali 2018. A centrocampo possibile chance per Gnahorè al fianco di Jajalo, con Bellusci-Rajkovic coppia centrale di difesa.

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia atteso a PalermoGetty Images
Palermo-Venezia, Inzaghi conferma il 3-5-2

Il Venezia di Filippo Inzaghi ha un solo risultato a disposizione per portare a casa la qualificazione in finale: la vittoria. E dovrà trovarla entro i 90 minuti di gioco: per questo non si escludono novità nella scelta delle probabili formazioni. Punto fermo è il 3-5-2, riferimento adottato per tutta la stagione da Inzaghi, con Gianluca Litteri - 7 reti in stagione - che si gioca una maglia con Geijo accanto a Marsura, autore del centro dell'1-1 nella sfida di andata al Penzo. In mediana Pinato è favorito su Suciu, con Frey in ballottaggio con Bruscagin per un posto a destra.

Palermo (4-4-2): Pomini; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo, Gnahorè, Rolando; Moreo, La Gumina. Allenatore: Stellone.

Venezia (3-5-2): Audero; Andelkovic, Modolo, Domizzi; Frey, Falzerano, Stulac, Pinato, Garofalo; Marsura, Geijo. Allenatore: Inzaghi.

 Moreno Longo, allenatore del Frosinone chiamato a superare il CittadellaGetty Images
Moreno Longo, allenatore del Frosinone: idee chiare verso la semifinale di ritorno

Frosinone-Cittadella (domenica 10 giugno, ore 21, stadio "Stirpe")

Una notte per cancellare due serate: l'eliminazione interna della scorsa stagione in semifinale per mano di un Carpi ridotto in 9 e il pareggio harakiri contro il Foggia nell'ultimo turno della regular season, costato il secondo posto e la conseguente promozione in Serie A. Nella notte dello "Stirpe", il Frosinone tornerà in campo davanti al proprio pubblico 24 giorni dopo l'ultima volta: l'allenatore ciociaro Moreno Longo dovrà fare a meno di Ariaudo, Brighenti, Paganini e Daniel Ciofani, squalificati, e rilancia tra i titolari Krajnc in difesa. A centrocampo fiducia ai muscoli di Kone e Chibsah, con Ciano accanto a Dionisi in attacco e Citro pronto a subentrare a gara in corso.

Se il Frosinone non ride, il Cittadella non è da meno: Roberto Venturato perde per la trasferta laziale lo squalificato Settembrini e gli infortunati Siega, Caccin, Iunco e Scaglia. Nelle fila dei veneti, che devono vincere per puntare alla finale, preparano il rientro tra i titolari Schenetti e Vido, con sacrifici di Chiaretti e Strizzolo. Nel 4-3-1-2 di partenza c'è posto per il rientro di Iori in cabina di regia, con Pasa che scala sul centro-sinistra. In difesa Pezzi è favorito su Benedetti per il ruolo di terzino sinistro. Christian Kouamé è il punto fermo dell'attacco: Venturato non farà a meno del 20enne ivoriano, a segno 11 volte nella regular season.

Frosinone (3-5-2): Vigorito; M. Ciofani, Terranova, Krajnc; Matarese, Kone, Gori, Chibsah, Crivello; Dionisi, Ciano. Allenatore: Longo.

Cittadella (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Adorni, Varnier, Pezzi; Bartolomei, Iori, Pasa; Schenetti; Vido, Kouamé. Allenatore: Venturato.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.