Calciomercato, la FIFA prepara una rivoluzione sui trasferimenti

Il massimo organismo calcistico internazionale prepara una serie di cambiamenti in nome della trasparenza: previsti limiti negli acquisti e controlli penali.

Il presidente della FIFA Gianni Infantino Getty Images

296 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il calciomercato potrebbe, nel prossimo futuro, cambiare e diventare molto diverso da quello che oggi conosciamo. Questa sarebbe l'intenzione del presidente della FIFA Gianni Infantino, che perseguendo l'obiettivo di una maggiore trasparenza e per evitare fenomeni come il riciclaggio di denaro e le eccessive speculazioni finanziarie starebbe studiando una vera e propria rivoluzione che potrebbe presto diventare realtà a livello mondiale.

A rivelarlo è l'Evening Standard, che racconta come la FIFA abbia commissionato a una task-force presieduta dal presidente della CONCACAF, il canadese Victor Montagliani, il compito di studiare un metodo per cui il calciomercato dell'immediato futuro possa essere regolamentato e tenuto maggiormente sotto controllo. Le nuove leggi che saranno applicate in materia sono ancora in fase di studio, ma in una riunione andata in scena mercoledì a Barnet tra i membri dell'AFA (Associazione degli agenti del calcio) e rappresentanti di FIFA, UEFA, Football Association e associazione dei calciatori alcune di queste sono già state svelate.

Esse riguardano il mercato invernale, che potrebbe prevedere un limite massimo di quattro acquisti per club, una serie di controlli fiscali e penali che saranno effettuati dal FIFA's Transfer Matching System e un termine collettivo del mercato estivo in coincidenza con l'inizio dei vari campionati. Saranno rivoluzionati anche i sistemi di compensazione per i club che hanno formato i giocatori protagonisti del calciomercato.

Paul Pogba, Manchester United, insegue il palloneGetty Images
Per il trasferimento di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United l'agente del calciatore francese Mino Raiola ha incassato una cifra vicina ai 50 milioni di euro.

Calciomercato, ecco come sarà rivoluzionato dalla FIFA

Se appare difficile che la FIFA possa intervenire su quanto un agente riesca a guadagnare in commissioni su un trasferimento - una limitazione andrebbe addirittura contro i diritti dell'uomo e potrebbe essere facilmente annullata - l'obiettivo di Infantino e della FIFA è di operare una serie di cambiamenti tesi a calmierare i prezzi sempre più esagerati che riguardano la compravendita di calciatori e di rendere queste stesse operazioni più trasparenti e controllate. 

L'incontro andato in scena a Barnet, durato più di tre ore, ha prodotto una serie di interessanti proposte ed è stato accolto bene anche dall'associazione che rappresenta gli agenti, la maggior parte dei quali si sono dichiarati favorevoli a controlli più approfonditi dopo la liberalizzazione del settore avvenuta nel 2015 e che in effetti ha portato a un aumento esagerato delle operazioni di mercato e delle relative commissioni. Si tratterebbe di una delle prime volte in cui tutti i membri presenti al tavolo delle trattative sembrano trovarsi d'accordo per un calcio più pulito, tanto da pensare che le nuove regole possano essere introdotte già a gennaio del prossimo anno.

Ma cosa cambierà? Già a partire da questa estate il calciomercato dei maggiori campionati europei si concluderà prima dell'inizio degli stessi, lasciando però aperta la possibilità ai club di liberarsi degli esuberi che possono essere acquistati da altri tornei che presentano regole e scadenze diverse. L'intenzione della FIFA sarebbe quella di uniformare tutti i campionati e le relative finestre per i trasferimenti, lasciando magari un paio di slot extra a quelle squadre che si trovino ad avere a che fare con infortuni particolarmente gravi.

Anche il mercato di gennaio sarà rivoluzionato, presentando un limite di quattro operazioni per club che però potrebbe essere aumentato e in cui dovranno essere regolamentati quei passaggi in prestito che non possono essere considerate vere e proprie cessioni. Il FIFA's Transfer Matching System, utilizzato attualmente soltanto per alcune operazioni internazionali, analizzerà ogni singolo trasferimento, controllando provenienza dei soldi, conti bancari e fedine penali di tutti gli elementi coinvolti.

Questo limiterebbe, nelle intenzioni della task-force, il riciclaggio di denaro e la speculazione che alcuni agenti compiono annualmente ai danni di club e calciatori, facendo aumentare a dismisura i costi di cartellini e ingaggi. Altro obiettivo della rivoluzione in arrivo in materia di regolamenti sui trasferimenti è quello di aumentare le compensazioni che un club che ha formato un calciatore riceve dai club che successivamente lo acquistano: quest'ultimo cambiamento dovrebbe servire a spingere molti club a curare con maggiore attenzione i vivai. 

Il calciomercato inglese ha speso nell'ultima stagione quasi 300 milioni di euro in commissioni agli agenti, una pratica che secondo la FIFA mette in cattiva luce il calcio e che dovrà assolutamente essere cambiata: per questo la task-force guidata da Montagliani potrebbe introdurre il divieto per un intermediario di acquistare personalmente un calciatore e presentare un codice etico di autoregolamentazione a cui chiunque intenderà lavorare come rappresentante di un calciatore dovrà aderire.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.