Tennis, Roland Garros: Cecchinato si ferma in semifinale, vince Thiem

Si ferma il sogno del 25enne palermitano: in finale ci va il numero 8 al mondo austriaco, che vince in soli 3 set. Per l'italiano è comunque un'impresa.

Cecchinato sconfitto da Thiem in semifinale del Roland Garros Getty Image

596 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il sogno di Marco Cecchinato si ferma in semifinale. A giocarsi l'epilogo del Roland Garros 2018 contro uno tra Rafa Nadal e Juan Martín del Potro, ci va il favorito, il 25enne austriaco Dominic Thiem, che vince con un secco 3-0. Per quanto il nostro connazionale avesse dimostrato di essere in grado di ribaltare i pronostici, si trattava di una sfida tra Davide e Golia, tra i numeri 72 e 8 al mondo.

Tra chi prima di questo torneo non aveva mai vinto una partita in un Slam e chi, invece, è arrivato alla terza semifinale consecutiva (nelle prime due era stato eliminato da Djokovic e Nadal), reduce da due trofei vinti in questa stagione, l'ultimo addirittura sabato scorso a Lione (l'altro in Argentina, a Buenos Aires).

In ogni caso Marco era già entrato nella storia arrivando a questo punto del torneo, ottavo tennista italiano di sempre a riuscire nell'impresa in uno Slam, a distanza di 40 anni esatti dall'ultima volta (quella di Corrado Barazzutti, sempre in Francia, sconfitto dal futuro vincitore del torneo, Björn Borg). Dopo aver eliminato l'argentino Marco Trungelitti, lo spagnolo Carreño Busta, il belga David Goffin agli ottavi e, soprattutto, il serbo Novak Djokovic nei quarti, Cecchinato deve arrendersi a Dominic Thiem. Un traguardo comunque straordinario.

Tennis, Roland Garros: Cecchinato si ferma in semifinale

Due break concessi, uno solo conquistato. Nel primo set di questa semifinale Marco Cecchinato regala emozioni, ma deve comunque arrendersi all'austriaco. Il siciliano gioca una buona partita, riuscendo a rimontare lo 0-2 iniziale e scrollandosi di dosso l'emozione del momento. Thiem però è come prevedibile un avversario molto complicato da affrontare e con il secondo break della sua partita riesce a far suo il primo set 7-5.

Il secondo parte con l'italiano al servizio, che rischia subito di concedere all'avversario, riuscendo però ad annullare il possibile break point al primo game utilizzando una racchetta rotta, cambiata subito dopo. Anche il secondo set è un'altalena di emozioni, con Cecchinato che si concede qualche errore in più, ma riesce comunque a capitalizzare al massimo i propri turni di battuta, annullando anche un paio di potenziali punti break del numero 8 al mondo. Si arriva così al tie-break, dove Marco regala una prestazione fantastica, annullando 4 set point dell'austriaco. Non è però sufficiente per avere la meglio, perché dopo un lunghissimo botta e risposta Thiem vince 12-10 e si porta sul 2-0.

Una vittoria pesante, soprattutto dal punto di vista mentale, che condiziona inevitabilmente pure il terzo set, dove Cecchinato rallenta vistosamente il ritmo, lasciando all'austriaco il comando e consentendogli di chiudere facilmente il discorso con un netto 6-1. Finisce così 3-0 in favore del numero 8 al mondo (settima testa di serie di questa edizione del Roland Garros), la favola purtroppo si ferma sul più bello. Ma l'impresa del palermitano (applaudito a lungo dal pubblico parigino) resterà comunque nella storia del tennis italiano.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.