Inter, effetto Champions sugli abbonamenti: già toccata quota 10mila

Aumento del 30% rispetto allo scorso periodo nel 2017: merito del ritorno nella massima competizione europea per club. Prima fase aperta fino al 12 giugno.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il ritorno in Champions League a sei anni di distanza dall'ultima partecipazione fa sentire il suo effetto sulla campagna abbonamenti dell'Inter edizione 2018/2019: lo confermano i numeri registrati ad un mese dal lancio della sottoscrizione per la prossima stagione, diffusi da La Gazzetta dello Sport. Ben 10mila le tessere già strappate, con un aumento del 30% rispetto allo stesso periodo nel 2017.

Un incremento che fa rima con l'ondata di entusiasmo alimentata in casa nerazzurra da quel centro di Vecino, decisivo nella vittoria sorpasso dell'Olimpico di Roma contro la Lazio nell'ultima giornata della Serie A 2017/2018, e dai volti arrivati alla corte dell'Inter in questa prima fase di calciomercato: Asamoah, de Vrij e Lautaro Martinez, nomi che sono destinati ad essere seguiti da altri innesti per la rosa allenata da Luciano Spalletti.

Nel boom abbonamenti la Champions League sta avendo un ruolo determinante, e non solo per la capacità di ridestare un ambiente che da sette anni non vede la conquista di un trofeo (Coppa Italia 2010/2011). Chi ha comprato infatti un tagliando per le 19 partite interne della Serie A 2018/2019, godrà di un diritto di prelazione per l'acquisto di biglietti d'ingresso alle partite interne giocate dall'Inter nella più importante competizione continentale per club.

Coppa Italia 2010/2011, l'ultimo trofeo vinto dall'Inter: 3-1 al Palermo in finaleGetty Images
Coppa Italia 2010/2011, l'ultimo trofeo vinto dall'Inter: sconfitto il Palermo in finale

Inter, boom abbonamenti: già 10mila tessere sottoscritte

Le oltre 10mila tessere già vendute nell'ambito della campagna abbonamenti 2018/2019 rappresentano lo specchio di un ambiente in fiducia, che confida nel ritorno in Champions League per dare una spinta importante verso i piani altissimi del calcio europeo: senza dimenticare però che già nella scorsa stagione l'Inter è stato il club con la migliore media spettatori del campionato con oltre 57mila per ogni partita giocata a San Siro.

Il picco più alto di spettatori presenti si è toccato sabato 28 aprile, quando l'Inter ha ospitato la Juventus nel Derby d'Italia vinto per 2-3 dai bianconeri nel finale: sugli spalti ben 78328 persone, con un incasso record per il calcio italiano pari a 5 milioni e 300mila euro. Numeri che i nerazzurri rischiano seriamente di replicare nella scorsa stagione, considerato il ritmo della campagna abbonamenti. Che è ancora nella prima fase, avviata il 3 maggio: fino al 12 giugno gli abbonati nell'annata 2017/18 potranno confermare o cambiare il proprio posto, mentre i nuovi abbonati potranno scegliere i posti liberi. La seconda fase avrà il via il 15 luglio, con vendita dei posti non confermati dagli abbonati 17/18, invece nella terza fase al via l'1 agosto proseguirà la vendita libera.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.