Atletica, Elena Vallortigara vola a 1.96m nel salto in alto in Olanda

Nuovo progresso della saltatrice azzurra Elena Vallortigara, che valica l’asticella a 1.96 in Olanda e diventa la terza al mondo in questa stagione.

Vallortigara Getty Images

35 condivisioni 0 commenti

di

Share

Continua il momento d’oro del salto in alto italiano. Dopo il bronzo conquistato da Alessia Trost ai Mondiali Indoor di Birmingham, sono arrivati i progressi di Elena Vallortigara, che ha aggiunto un centimetro al suo record personale vincendo con 1.96m al meeting olandese Klaverblad di Zoetermeer prima di concedersi tre prove senza successo a 1.98m. Nel tentativo a quest’ultima misura l’asticella è caduta in modo beffardo.

L’allieva di Stefano Giardi aveva un personale di 1.95m realizzato lo scorso 6 Maggio a Caorle nel corso della fase regionale dei Campionati di società. La medaglia di bronzo dei Mondiali allievi di Ostrava 2007 e dei Mondiali juniores di Moncton 2010 ha saltato sempre almeno 1.90m nelle sei gare disputate in questa stagione con una media eccellente di 1.93. Si è classificata terza al Golden Gala di Roma con 1.94m e quarta a Hengelo con 1.91m in gare vinte dalla regina del salto in alto Maria Kuchina Lasitskene. Nella gara di Domenica scorsa a Hengelo ha dovuto saltare con un paio di scarpe prestate perché il suo bagaglio non era giunto a destinazione.

Saltando sulle note della canzone “Don’t be so hard on yourself” Elena ha superato 1.79m, 1.83m, 1.87m, 1.90m, 1.92m, 1.94m e 1.96 commettendo solo un errore. In questo meeting la saltatrice azzurra ha consolidato il terzo posto nelle liste mondiali dell’anno alle spalle del 2.03m dell’imbattibile Lasitsekene a Hengelo e del 2.01m di Nafissatou Thiam a Goetzis. L’atleta vicentina ha superato nelle liste mondiali la rappresentante di Santa Lucia Laverne Spencer, vincitrice ai Giochi del Commonwealth. Nelle liste italiane di sempre all’aperto Vallortigara è sesta dietro a Antonietta Di Martino (2.03), Sara Simeoni (2.01m), Antonella Bevilacqua e Alessia Trost (1.98m) e Desirée Rossit (1.97m).

La concorrenza tra Vallortigara e Trost non può che fare bene alla crescita del salto in alto femminile italiano e le due altiste azzurre potrebbero beneficiare in futuro come è già successo in campo maschile con Gianmarco Tamberi, Marco Fassinotti e Silvano Chesani. A parte Maria Lasitskene il salto in alto femminile è molto aperto e le due azzurre potrebbero trovare spazio nei piani alti della specialità.

Atletica, Elena Vallortigara vola a 1.96m: "E pensare che non avevo buone sensazioni..."

Elena Vallortigara:

Trovare stabilità su questo tipo di misure era esattamente quello che volevo. Il tentativo a 1.96m non mi era sembrato un gran salto, poi rivedendolo mi sono resa conto che era buono. Molto meglio le sensazioni nel secondo tentativo a 1.98m. Dopo tre gare in sei giorni ho avvertito un po’ di stanchezza ma in pedana mi sono ritrovata. Gareggerò il 23 e 24 giugno ai Societari di Modena

La saltatrice nata a Schio in provincia di Vicenza il 21 Settembre 1991 ha iniziato con il nuoto e la ginnastica artistica, ma a 8 anni ha scelto l’atletica, anche perché abitava vicino al centro di preparazione di Schio. Elena è figlia di un ex pallavolista che ha giocato fino alla Serie A2, mentre la sorella ha giocato a pallacanestro.

Nel 2006 Elena è stata capolista mondiale della categoria under 16 con 1.85m. Nel 2007 ha conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali under 18 di Ostrava e l’oro all’Eyof . Grazie all’aiuto dell’ex eptatleta Silvia Dalla Piana la saltatrice veneta ha avuto una stagione 2010 perfetta coronata dal bronzo ai Mondiali Juniores di Moncton e dall’eccellente 1.91m al debutto nella nazionale assoluta al Decanation di Annecy in Francia. N

egli anni successivi sono seguiti problemi fisici alla caviglia e alla schiena. Nel 2016 ha iniziato ad allenarsi a Siena con Stefano Giardi. Nell’inverno 2017 ha conquistato il titolo italiano indoor con 1.87. La crescita è coincisa con la primavera 2018 quando ha superato 1.94m a Palmanova e 1.95m a Caorle. Elena si è diplomata al liceo linguistico e studia scienze e tecniche psicologiche all’ateneo telematico eCampus. E’ appassionata delle lingue straniere ed è amante della natura.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.