Mondiali di Russia 2018: ecco la Top 11 della Serie A

Mancherà la Nazionale italiana, ma alla manifestazione russa parteciperanno ben 58 giocatori che hanno militato nel nostro campionato 2017-18: la formazione ideale.

62 condivisioni 0 commenti

di

Share

La data segnata in rosso sull'agenda del calcio mondiale si avvicina: giovedì 14 giugno, alle ore 17, con Russia-Arabia Saudita, prendono ufficialmente il via i Mondiali di Russia 2018.

Un'edizione che, per quanto riguarda l'Italia, rimarrà a lungo negli annali: sono passati infatti 60 anni dall'ultima volta che la nostra Nazionale non era riuscita a qualificarsi a un'edizione di quella che allora si chiamava Coppa Rimet.

Anche allora, come quest'anno, fatale fu la Svezia, seppure con ruoli diversi. Nel 1958 la nazione scandinava era il paese che ospitava i Mondiali, mentre questa volta è stata la sua Nazionale a eliminare gli Azzurri in un doppio spareggio da brividi.

Mondiali di Russia 2018: ecco la Top 11 della Serie A

Niente Italia ai Mondiali, dunque, ma a Russia 2018 la nostra Serie A sarà ampiamente rappresentata, grazie a ben 58 giocatori stranieri che la stagione scorsa hanno militato nel nostro campionato. Ecco una delle possibili Top 11:

  • Top 11 Serie A (3-4-1-2): Alisson; Fazio, Miranda, Koulibaly; Douglas Costa, Biglia, Milinkovic-Savic, Perisic; Dybala; Mertens, Higuain.

1. Alisson (Brasile)

Il portiere della Roma, dopo una stagione di altissimo livello, è al centro del calciomercato internazionale. Il suo ruolino parla di 47 reti subite in 49 partite giocate e un'imbattibilità interna di cinque match consecutivi in Champions League, record stagionale della manifestazione.

Alisson RomaGetty Images

2. Federico Fazio (Argentina)

Ancora un romanista e non a caso: la difesa di Di Francesco è stata una delle meno battute in stagione. Il gigante argentino si è rivelato un baluardo fondamentale, grazie alla più alta percentuale di duelli vinti: 74. Non ha giocato molto in Nazionale, ma Sampaoli ha deciso di puntare su di lui.

FazioGetty Images

3. Joao Miranda (Brasile)

Esperienza da vendere, senso della posizione e, nelle proiezioni offensive, anche del gol. I numeri dicono che il centrale dell'Inter è una garanzia: con lui in campo i nerazzurri hanno tenuto una media di 2 punti a partita, scesa a 1,6 quando Joao non era disponibile.

Joao MirandaGetty Images

4. Kalidou Koulibaly (Senegal)

Il vallo di Napoli ha ormai raggiunto la piena maturità, sotto tutti gli aspetti. Insuperabile dietro, il difensore di Sarri si è spesso rivelato un fattore anche in attacco: 5 i gol segnati in Serie A. Dopo la trafila nelle Under di Francia, Koulibaly ha scelto la Nazionale maggiore del Senegal, con la quale giocherà i Mondiali.

KoulibalyGetty Images

5. Douglas Costa (Brasile)

Frenato, quasi imbrigliato al Bayern Monaco, il folletto brasiliano ha ritrovato alla Juventus la voglia di stupire. Con i suoi dribbling e i suoi cross è stato uno dei protagonisti della stagione di casa Allegri: 6 gol e 14 assist fra Serie A e Champions League.

Douglas Costa JuventusGetty Images

6. Lucas Biglia (Argentina)

Arrivato in estate dalla Lazio nella faraonica campagna acquisti del Milan, Biglia si è rivelato uno dei migliori acquisti di tutto il calciomercato, oltre che, forse, il migliore regista di tutta la Serie A.

BigliaGetty Images

7. Sergej Milinkovic-Savic (Serbia)

A soli 23 anni il laziale si è rivelato fondamentale a tutto campo, ritagliandosi fra l'altro uno spazio mercato da far leccare i baffi a Lotito. Giocatore che unisce un fisico imponente a una tecnica sopraffina, ha dimostrato di avere anche un'ottima mira: 12 i gol messi a segno nell'ultimo campionato.

Milinkovic-SavicGetty Images

8. Ivan Perisic (Croazia)

Uno dei migliori acquisti dell'Inter degli ultimi anni, l'esterno croato ha attraversato un lungo momento di appannamento, ma la sua ripresa ha coinciso con quella della squadra di Spalletti. Segno anche della sua importanza, insieme agli 11 gol - secondo marcatore della squadra dopo Icardi - e 11 assist del suo ruolino.

PerisicGetty Images

9. Paulo Dybala (Argentina)

Anche per lo juventino una stagione di alti e bassi, come per Perisic nell'Inter. Ma alla fine contano i numeri e quelli di Dybala parlano chiaro: a segno in tutte le manifestazioni a cui ha partecipato, con 22 reti segnate, è stato il miglior marcatore della Juve in Serie A.

DybalaGetty Images

10. Dries Mertens (Belgio)

Il folletto di Lovanio viaggia ormai sui 31 anni, ma con Sarri ha vissuto stagioni straordinarie. 18 reti quest'anno in campionato - oltre a 2 in Champions League - e il suo bilancio sale a 46 se si considera anche la scorsa stagione, la sua migliore sotto il Vesuvio.

MertensGetty Images

11. Gonzalo Higuain (Argentina)

Coetaneo di Mertens, il Pipita è una garanzia: in cinque anni di Serie A ha sempre segnato a valanga (111 gol in totale) e comunque, nelle stagioni in cui è stato un po' meno prolifico, ha raddoppiato le sue statistiche di assist. Fondamentale.

HiguainGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.