Messi diventa un cartone animato: protagonista di "Heart of a Lio"

Il fenomeno del Barcellona appare in un corto prodotto dalla Gatorade che ripercorre tutta la sua carriera fino al Mondiale in Russia che sta per iniziare.

760 condivisioni 0 commenti

di

Share

La vita di Leo Messi è certamente una storia fuori dal comune che vale la pena essere raccontata. Un ragazzo nato a Rosario, in Argentina, capace di mettersi in mostra grazie alle sue straordinarie qualità, superare i suoi problemi di salute, esplodere in Europa e diventare uno dei calciatori più forti della storia.

La carriera del fenomeno del Barcellona è già nella leggenda e la Pulce ha ancora molti anni ad alti livelli davanti a lui, dato che compirà 31 anni il prossimo 24 giugno mentre presumibilmente sarà impegnato con la sua Argentina nei Mondiali in Russia di questa estate.

Oggi la storia di Messi si è guadagnata anche una trasposizione in video: la Gatorade infatti ha prodotto e pubblicato sul proprio canale YouTube un corto animato con protagonista proprio il numero 10 dell'Albiceleste in cui viene ripercorsa tutta la sua vita.

Messi diventa un cartone animato nel corto "Heart of a Lio"

Il breve film, della durata di 4:20 minuti è intitolato "Heart of a Lio" e racconta tutta la vita di Messi sin dal momento della sua nascita (seguita dal suo primo palleggio con una lacrima). Da lì vediamo i suoi esordi su un campo di calcio con la maglia del Newell's Old Boys in cui comincia a mostrare tutto il suo talento.

Nel corto animato viene anche dedicata una parte alle difficoltà che l'argentino ha dovuto affrontare da piccolo, in particolare la scoperta di essere affetto da un disturbo ormonale della crescita a 11 anni, motivo per cui la sua carriera da calciatore sembrava già in pericolo.

Da lì in poi però "Heart of a Lio" mostra l'impennata della vita della Pulce che non si abbatte e viene notato dal Barcellona con cui vince tutto quello che si può vincere. L'ultima parte del film è dedicato alle tante delusioni con la maglia della Nazionale argentina e alla spinta di Leo a invertire questa tendenza ai Mondiali in Russia. Un tentativo di allungare un cartone animato che forse è ancora troppo corto e potrebbe avere un finale persino più bello.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.