MotoGP, Lorenzo addio alla Ducati: sarà compagno di Marquez in Honda

Il cinque volte iridato, attualmente alla Ducati, ha firmato un contratto per i prossimi due anni con la Honda: prenderà il posto di Pedrosa e guadagnerà 4 milioni a stagione.

275 condivisioni 0 commenti

di

Share

Incredibile, ma vero. Jorge Lorenzo è a un passo dal passaggio alla Honda. Potrebbe sembrare uno scherzo, ma il primo Aprile è passato da un pezzo. E lo spagnolo non ha alcuna voglia di ridere. Vincere, quello sì. Il successo al Mugello lo ha riportato sul gradino più alto del podio, dove si trova più a suo agio. Per cercare di restarci ha scelto di 'stravolgere' la sua carriera in MotoGP.

Che Lorenzo avrebbe cambiato aria non è mai stato in discussione, questo lo sapevamo tutti. Nonostante le smentite dell'ad di Ducati, Claudio Domenicali, il divorzio appariva scontato. Che lo avrebbe fatto per andare in Honda non era neanche lontanamente pronosticabile.

Si concretizza così la più impensabile delle trattative della MotoGP. Andata in porto in poche ore, complice anche l'addio di Pedrosa dopo 18 anni, considerando anche il periodo in 125 e 250. Adesso la Honda può contare sulla coppia di piloti più forte di sempre: Lorenzo va ad affiancare Marc Marquez: 11 titoli mondiali in due (6 per il pilota di Cervera, 5 per il maiorchino), per un dream team tutto spagnolo.

Vota anche tu!

Jorge Lorenzo è il pilota giusto per la Honda ufficiale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

MotoGP, Lorenzo alla Honda: i dettagli del contratto

Una trattativa-lampo, come detto. Resa possibile da tanti fattori, a cominciare dalla voglia di Lorenzo di firmare con un team ufficiale di MotoGP. Si è presentata nel frattempo l'ipotesi di firmare con Petronsa, che dal prossimo anno disporrà di una Yamaha, prendendo così il posto della Tech3. Ma l'idea è rimasta tale, mai presa seriamente in considerazione da Jorge.

In seconda battuta il posto lasciato libero da Dani Pedrosa e i tanti 'no' ricevuti dalla HRC: da Johann Zarco (promesso KTM) a Joan Mir (ormai in Suzuki), senza dimenticare le conferme in Ducati di Dovizioso e Miller (con la Pramac). Non ultimo il desiderio di Marquez di avere un compagno di scuderia veloce. Avete capito bene.

L'abbraccio tra Lorenzo e MarquezGetty Images
Jorge Lorenzo (31 anni) e Marc Marquez (25 anni)

Se pensavate che il campione del mondo in carica avesse delle remore in merito, vi sbagliate di grosso. Anzi, è stato proprio Marc a dare il via libera a un nome così 'pesante'. L'accordo tra Lorenzo e la Honda è arrivato proprio al Mugello. Un paradosso, pensando che proprio nel GP d'Italia lo spagnolo ha ottenuto la prima vittoria in sella alla Desmosedici. Per chiudere l'affare è arrivato il presidente della HRC in persona: Yoshishige Nomura è stato decisivo, ha messo nero su bianco il volere delle parti. Lorenzo ha firmato così un biennale da circa 4 milioni a stagione: eccolo il pilota della Honda per le stagioni 2019 e 2020.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.