Mondiali, Germania: ecco i motivi per cui Löw ha escluso Sané

I media tedeschi si stanno interrogando sull'esclusione del giocatore del Manchester City, autore 10 gol e 15 assist nell'ultima Premier League, vinta.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

In Germania, e non solo a dire la verità, ha fatto molto rumore la decisione del commissario tecnico Joachim Löw di escludere Leroy Sané dai 23 giocatori della Mannschaft che andranno ai Mondiali di Russia 2018.

Il selezionatore della Nazionale tedesca aveva già in mano scalpi eccellenti, quello di Mario Götze su tutti, ma ieri ha dovuto effettuare l'ultima "sforbiciata" per rimanere con i 23 giocatori concessi e previsti dalla Fifa nella manifestazione.

La Germania da sempre, e particolarmente in questi ultimi anni, è fucina di campioni di assoluto valore: dover scegliere qualcuno da lasciare a casa non è certamente facile e attira inevitabili strali da parte della critica. Ma tant'è: questo è il duro lavoro del Selezionatore.

Mondiali, Germania: i cinque motivi per cui Löw ha escluso Sané

Dalla sua Löw, sulla panchina della Mannschaft dal 2006, ha il carisma dei risultati: pochi altri l'avrebbero passata liscia dove aver scelto di portare ai Mondiali Julian Brandt al posto di Sané, uno che a 21 anni ha appena vinto la Premier League col Manchester City, segnando la bellezza di 10 gol e e distribuendo ben 15 assist. E solo Löw avrebbe potuto liquidare la faccenda così:

Leroy ha un grandissimo talento, tornerà con noi da settembre.

LöwGetty Images
Löw parla a Sané in allenamento

Stop. Poche le parole anche del giocatore che via social ha augurato ai suoi compagni di vincere i Mondiali. Le critiche sono arrivate soprattutto dall'estero, come nel caso di Walker, suo compagno a Manchester, mentre in Germania l'ex centrocampista Thomas Hitzlsperger ha espresso i propri dubbi sull'esclusione eccellente, motivando così:

Sané per me è un giocatore che può fare la differenza, che ha il passo e il coraggio, che ha le carte in regola per vincere i match cruciali.

Dal canto loro, i media, sotto il regno di Joachim I, si sono permessi tutt'al più di indicare i possibili motivi dell'esclusione di Leroy dai Mondiali. Fra questi i più consistenti parrebbero essere lo scarso rendimento in Nazionale - nessuna rete segnata, un solo assist in 12 match e due scialbe prestazioni nelle sconfitte contro Brasile e Austria - e la rinuncia da parte dell'esterno alla Confederations Cup dell'estate scorsa per operarsi al naso.

When you find out @leroysane19 isn’t going to the World Cup 😧

A post shared by Kyle Walker (@kylewalker2) on

Per quanto Sané abbia più volte sostenuto che si trattasse di un inconveniente che gli provocava grossi problemi respiratori nel corso delle partite, in Germania si era diffusa la voce che Leroy si fosse in realtà sottoposto a un intervento di chirurgia estetica: una questione, insomma, che Löw potrebbe essersi legata al dito. Più pretestuosi appaiono, invece, gli altri possibili motivi, che vanno dalla mancanza di maturità allo scarso feeling con alcuni compagni di squadra e persino con i tifosi.

SanéGetty Images

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.