Löw va sul sicuro: come potrebbe giocare la Germania ai Mondiali

La non convocazione di Sané è il segnale che Löw vorrà giocarsela nella fascia centrale del campo dove Kroos, Khedira e Goretzka possono fare sfracelli.

259 condivisioni 0 commenti

di

Share

Le ultime scelte di Löw, che non ha convocato per i Mondiali di Russia Leroy Sané, hanno spiazzato tutti, facendo ricredere chi aveva già pensato ad una Germania di un certo tipo che faceva muovere gran parte del proprio gioco sulle fasce laterali.

Dopo la sconfitta contro l’Austria, nella quale ha schierato una catena di sinistra con Sané ed Hector che ha prodotto davvero poco oltre ad essere attaccata sistematicamente dagli austriaci, Löw ha scelto di puntare forte dove la Germania può schierare il meglio che ha a disposizione da anni: la fascia centrale del campo.

Senza Sané e nessun altro esterno puro sarà una Germania più simile alle versioni che abbiamo conosciuto, con un po’ di novità esclusivamente negli uomini che Löw è pronto fin da subito a buttare nella mischia.

Löw sceglie una Germania fedele alla sua storia per vincere i Mondiali

La Germania ha sempre avuto grandi mezzali centrali. Se ci si vuole fermare solo ad alcuni nomi si può andare da Fritz Walter a Khedira, passando per Netzer e Matthaus (senza dimenticare uno come Sparwasser in quota Germania Est). Da questa grande tradizione riparte Löw per la sua nuova Germania ai Mondiali di Russia, che ricalca tanto quelle del passato e le precedenti versioni dell’ultimo decennio.

Kroos e Khedira avranno ancora il peso maggiore del gioco tedescoGetty Images
Kroos e Khedira sono il vantaggio competitivo più importante di questa Germania

In difesa aver trovato un terzino completo come Kimmich è una fortuna clamorosa. Insieme a Marcelo è uno dei pochi che ha competenze anche di regia e sa giocare da terzino di spinta, difensore sul centro-sinistra ed entrare in mezzo al campo per sostenere la manovra del regista. Con un laterale di questo tipo, i centrali Hummels e Sule devono avere sempre gli occhi aperti in fase di costruzione per riuscire a innescarlo con una buona libertà di campo per fargli proporre subito gioco.

A centrocampo, come da consuetudine storica, la Germania si affida a mezzali eccezionali, abili anche in questo caso nel fare tutto. Kroos curerà la parte di cucitura del gioco, Khedira si occuperà di pressare la fonte di gioco avversaria e inserirsi, Goretzka potrebbe essere la grande sorpresa perché è un nuovo universale con grande fiuto del gol.

Se le mezzali cercheranno di gestire il pallone e il ritmo della partita, le accelerazioni decisive sono compito delle mezzepunte che Löw utilizza dietro un solo attaccante. A disposizione per questi Mondiali ci saranno Reus, finalmente sano alla vigilia di un grande torneo, Draxler, bravo anche nell’allargarsi in fascia e un’altra nuova sensazione e Julian Brandt, ancora più numero 10 degli altri e bravo nel servire i compagni

In attacco i centravanti convocati sembrano più dei ripieghi che titolari fissi, perché Thomas Müller da qualche parte deve essere essere inserito, anche se il Timo Werner degli ultimi due anni in una squadra con tanti piedi dolci per servirlo sui suoi tagli perfetti potrebbe essere una soluzione molto interessante. Una carta d'antan Löw l'ha portata scegliendo Mario Gomez, lasciato a casa nel 2014, invece di Nils Petersen.

Quale altra squadra in questi Mondiali ha almeno 18 giocatori che possono giocare alternativamente senza far calare di un grammo il peso della squadra? Neanche la Spagna, ma per vincere per la seconda volta consecutiva la Germania deve trovare un centravanti che faccia i gol sempre segnati da Klose e avere una maggiore stabilità difensiva, oltre a recuperare il miglior Neuer.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.