WRC, Rally Italia Sardegna: l'isola che non c'è

Andrea Crugnola ci presenta il Rally Italia Sardegna.

47 condivisioni 0 commenti

di

Share

Finalmente è arrivato il momento di veder sfrecciare i piloti del Mondiale rally sulle nostre strade. Come di consuetudine la gara si terrà in Sardegna e quando si parla di rally di Italia non si può non pensare subito alle numerose insidie che lo caratterizzano.

Come per l'Argentina e il Portogallo, troveremo i primi piloti molto svantaggiati visto che dovranno spazzare la strada. Le strade sarde sono infatti molto strette e piene di arbusti e vengono percorse con medie di velocità più basse rispetto allo standard mondiale. Ciò permetterà a chi possiede una guida più tecnica di poter fare la differenza. Da non dimenticare il mitico Mickey's jump, punto di ritrovo per moltissimi appassionati e ormai un'icona del campionato del mondo rally.

Anche quest’anno ci si aspetta di vedere una gara tirata, nella quale Neuville, dovendo partire per primo, dovrà cercare di non farsi cogliere di sorpresa. Ogier di sicuro vorrà recuperare subito la leadership del campionato e Tanak, indemoniato, correrà per cercare di recuperare più punti possibili ai fuggitivi e sarà quindi obbligato a bissare il successo dello scorso anno. Ma gli altri non staranno certo ad aspettare, perciò si prevede davvero un grande spettacolo. Che il countdown abbia inizio!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.