Mondiali, Kylian Mbappé si prepara con un allenamento individuale

Il giovanissimo attaccante del PSG vuole stupire il mondo in Russia ed essere una stella della Francia, e per farlo si sta allenando sempre più duramente.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Tra meno di due settimane gli occhi di tutti gli appassionati saranno rivolti alla Russia, dove avrà luogo l'edizione numero 21 dei Mondiali di calcio, un torneo che nonostante l'ascesa delle competizioni per club continua ad avere un fascino impareggiabile e che forse mai come quest'anno presenta al via numerose squadre che possono candidarsi alla vittoria finale.

Tra i campioni in carica della Germania e l'Argentina di Leo Messi, tra le solite certezze rappresentate da Brasile e Spagna e possibili outsider come l'Inghilterra e il Portogallo merita attenzione anche la Francia di Didier Deschamps, che porterà in Russia una squadra estremamente giovane ma già affermata e che può contare su numerose stelle di prim'ordine.

Forse Kylian Mbappé non è il primo nome che viene in mente scorrendo la rosa dei Bleus, che possono mettere in campo campioni del calibro di Antoine Griezmann e Paul Pogba, tuttavia la giovane stellina del Paris Saint-Germain ha tutte le carte in regola per stupire e prendersi la ribalta. Appena 19 anni, alle spalle soltanto due stagioni e mezzo da professionista, Mbappé ha già vinto 2 volte la Ligue 1, alzato al cielo una Coppa di Francia e collezionato nel frattempo ben 13 presenze con la maglia della Francia: i Mondiali di Russia potrebbero già rappresentare per lui una consacrazione.

Kylian Mbappé saluta il ct Deschamps dopo una sostituzioneGetty Images
Mbappé ha debuttato nella Francia il 25 marzo 2017, poco più che 17enne: da allora per lui 14 presenze e 3 reti.

Mondiali, Mbappé è pronto a stupire con la Francia

È successo tutto molto in fretta per il giovane attaccante francese, che già viene accostato ai più grandi club al mondo e che nel Paris Saint-Germain è riuscito immediatamente a imporsi nonostante una folta e valida concorrenza: il debutto nel calcio professionistico avviene con il Monaco il 2 dicembre 2015 quando non ha ancora compiuto 17 anni, il primo gol arriva il successivo 20 febbraio contro il Troyes.

Un inizio di carriera bruciante, che gli permette di superare un certo Thierry Henry come più giovane debuttante e marcatore nella storia del Monaco e ad attirare l'attenzione degli osservatori di mezzo mondo. La stagione successiva è quella della consacrazione, la prima da titolare: dimostrando che i paragoni con Henry sono tutt'altro che campati in aria, Mbappé gioca un totale di 44 gare e segna 26 gol, di cui 6 in 9 partite di Champions League.

Quanto basta per far si che il Paris Saint-Germain decida di acquistarlo, operazione che si conclude con un prestito più riscatto che compresi i bonus porta il club dela capitale a un esborso che oscilla tra i 150 e i 180 milioni di euro. Una cifra folle, forse, ma ampiamente giustificata da quanto mostrato da un talento così giovane eppure già così splendente: la conferma è arrivata in questa prima stagione al PSG, con 21 gol e una presenza pressoché costante nell'undici titolare schierato da Emery.

E adesso ecco i Mondiali, appuntamento che Mbappé attende con ansia e su cui si è detto concentrato dal giorno successivo alla vittoria in Ligue 1: nell'ultima stagione ha rafforzato enormemente un fisico ancora da formare, aggiungendo chili di muscoli e persino un centimetro in altezza, una crescita che lo porterà a migliorare ulteriormente le sue prestazioni e che ancora si deve concludere, come afferma a Marca Marc Westerloppe, ex-responsabile degli scout del PSG.

Il suo sviluppo muscolare non si è ancora completato, non si fermerà prima che Kylian abbia compiuto 21 anni. Per allora avrà rinforzato la parte superiore del suo corpo, le spalle si saranno allargate, la muscolatura si sarà rafforzata e sarà più veloce ed esplosivo, guadagnando nel frattempo anche in tecnica e esperienza.

Tra aprile e maggio Mbappé si è dedicato a un lavoro individuale di rafforzamento che ha previsto anche due diverse sedute di talassoterapia, una sorta di mini-preparazione mirata per permettergli di essere al 100% quando i Mondiali avranno inizio. Per quella data, con gli occhi del mondo ancora una volta puntati su di lui, Kylian Mbappé è pronto a stupire e a prendersi il palcoscenico come ha sempre fatto in una carriera che finora è sempre stata una corsa sfrenata verso la grandezza.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.