Calciomercato: il Qatar offre 200 milioni per avere Zidane ct

Maxi offerta dalla nazionale qatariota per convincere l'ex allenatore del Real Madrid a diventare commissario tecnico in vista dei Mondiali 2022 in Medio Oriente.

879 condivisioni 0 commenti

di

Share

Neanche il tempo di metabolizzare l'addio al Real Madrid con tre Champions League vinte (e molto altro) in due anni e mezzo di mandato, che Zinedine Zidane potrebbe rituffarsi in una nuova esperienza, completamente diversa da quella appena abbandonata.

L'allenatore francese è per ovvi motivi uno dei pezzi pregiati del calciomercato dei tecnici, un big che fa gola a molti club. E non solo.

Subito dopo le sue parole - "dopo tre anni ho bisogno di qualcosa di diverso" - le prime ipotesi di calciomercato hanno subito spinto per un suo prossimo futuro nell'altra società di alto livello con la quale ha trascorso gran parte della sua vita da calciatore, la Juventus, oppure alla guida della nazionale francese, come erede di Didier Deschamps.

Calciomercato, dal Qatar 200 milioni a Zidane

Gli ultimi rumors, però, sembrano spingere Zidane verso qualcosa di ancora più "diverso", tanto per utilizzare il termine usato dal francese al momento del suo addio dal Real Madrid. L'indiscrezione la lancia l'imprenditore egiziano Naguib Sawiris, che attraverso il suo profilo Twitter ha rivelato un'offerta faraonica di calciomercato recapitata sulla scrivania dell'ex allenatore del Real Madrid.

Sarebbero 200 i milioni offerti dal Qatar a Zidane per convincerlo a sposare il progetto mediorientale per i prossimi 4 anni, quelli che condurranno ai Mondiali del 2022, organizzati proprio nella penisola araba che affaccia sul Golfo Persico.

Ben 50 milioni di euro l'anno entrerebbero nelle tasche del vincitore delle ultime tre Champions League, se davvero decidesse di diventare commissario tecnico della nazionale qatariota e provare in questi 4 anni a renderla all'altezza di un Mondiale che disputerà per la prima volta nella propria storia (e solo perché Paese ospitante). Zidane aveva annunciato di volersi prendere un anno sabbatico prima di tornare a vivere lo stress da panchina: l'impegno "part-time" da commissario tecnico e 200 milioni di euro in più nel giro di 4 anni, potrebbero anche fargli cambiare idea.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.