Real Madrid, sulla via per Pochettino c'è l'uomo che trasformò Bale in oro

Daniel Levy, boss degli Spurs, è un osso duro nelle trattative. Per avere il gallese Perez dovette sborsare 101 milioni. Intanto si sfila Löw e avanzano Allegri e Laudrup.

418 condivisioni 0 commenti

di

Share

Florentino Perez è maestro nelle trattative lunghe e sfiancanti. Sa bene che la pazienza e il fascino che la Casa Blanca esercita su giocatori e allenatori è un atout che spesso si rivela vincente, insieme a risorse economiche che, emiri a parte, non hanno uguali in Europa.

Le dimissioni di Zidane lo hanno sorpreso, come un fulmine a ciel sereno, e prostrato, ma il presidente del Real Madrid non è uomo capace di piangere su ciò che poteva essere e non è stato. Uomo del fare, si è subito messo alla caccia del sostituto del francese che in due anni e mezzo gli ha portato in bacheca, fra l'altro, tre Champions League.

L'uomo del destino, non è un segreto, è Mauricio Pochettino, il manager argentino che ha riportato il Tottenham ai vertici della Premier League e, stabilmente, fra le squadre protagoniste della Champions League.

Real Madrid: la via per Pochettino passa da Daniel Levy, l'uomo che trasformò Bale in oro

In condizioni normali, il fatto che Pochettino abbia prolungato solo la settimana scorsa il proprio contratto in Premier fino al 2023, al presidente del Real Madrid potrebbe apparire poco più di un dettaglio, magari un po' seccante ma nulla più. 

LevyGetty Images
Il presidente del Tottenham Daniel Levy

Ma trattare col Tottenham vuol dire trattare con Daniel Levy, uno dei presidenti più tignosi ed esigenti del continente, e allora anche i dettagli assumono dimensioni di macigni. Florentino lo sa bene, perché quando nel 2012 decise di prendere Modric dovette scucire 30 milioni (ed erano altri tempi) e, soprattutto l'anno dopo, quando si incaponì per portare Bale al Real Madrid, fu costretto a sudare sette camicie prima di sborsarne 101, stabilendo il record per allora.

Attenzione, il presidente morde

Un'intransigenza, quella di Levy, che non vale solo per il mercato in uscita, ma anche quando si tratta di comprare. Il boss del Lione Jean-Michel Aulas, non proprio un novellino del calciomercato, ne sperimentò la tattica mercantile e ne uscì sfinito quando nel 2012 si ridusse a cedere a Levy il portiere Hugo Lloris per 12 milioni - ne valeva più di 20 - tanto che dichiarò:

Mai visto nulla di simile in 25 anni!

PochettinoGetty Images
Mauricio Pochettino, dal Tottenham al Real?

Non sarà facile, insomma, per il Real Madrid arrivare a Pochettino, ma se Perez deciderà di affondare il colpo assisteremo di sicuro a un bel match. Oggi il manager del Tottenham, in Spagna per la presentazione della sua biografia, ha dichiarato che, quando il Real Madrid chiama, bisogna ascoltare, ma ha anche avvertito:

Attenzione, Daniel Levy morde!

Salgono le quotazioni di Allegri e spunta Laudrup

Sarà per questo che don Florentino non trascura le altre piste. Se oggi Joachim Löw si è sfilato dalla lista smentendo con teutonica decisione qualunque margine di trattativa col Real, salgono le quotazioni di Massimiliano Allegri, al quale i media spagnoli riconoscono uno stile, personale e di gioco, adatto alla Casa Blanca, oltre a risultati costantemente di altissimo livello. Stabili gli altri candidati, da Conte a Wenger passando per Klopp, mentre dalla Danimarca rimbalza, un po' a sorpresa, la notizia che anche Michael Laudrup sarebbe entrato nel casting. La fonte? L'agente dell'ex bianconero e madridista che però in panchina, a dire il vero, non è mai riuscito a sfondare.

AllegriGetty Images

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.