Real Madrid, Florentino ha un problema: Pochettino non ha clausola

Arrivano le prime conferme: il tecnico in pole position per sostituire Zidane ha appena rinnovato col Tottenham senza clausola pro Blancos. Ma oggi sarà in Spagna...

402 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sulla porta dell'ufficio di Florentino Perez c'è la coda: il casting per sostituire, possibilmente in tempi brevi, Zinedine Zidane dopo le dimissioni shock di ieri è cominciato. La panchina del Real Madrid non può rimanere vuota troppo a lungo.

Nelle convulse ore seguite alla conferenza stampa congiunta, dove spiccava la differenza di espressioni fra uno Zizou determinato e a tratti sollevato e un Florentino terreo e visibilmente contrariato, i media di tutto il mondo hanno fatto a gara nel trovare il nome del possibile successore del francese alla Casa Blanca.

La fantasia, però, ha ovvi limiti e gli elenchi non si discostavano più di tanto fra di loro. Ma un nome compariva per primo, sempre in testa a tutte le liste: quello di Mauricio Pochettino. Secondo la stampa spagnola, infatti, l'attuale manager del Tottenham è nei radar del Real Madrid sin da quando allenava l'Espanyol, salvato dopo averlo preso ultimo in classifica nel gennaio 2009 e sempre mantenuto in Liga nelle tre stagioni successive.

PochettinoGetty Images
Pochettino ai tempi dell'Espanyol

Real Madrid, Florentino ha un problema: Pochettino non ha la clausola

Al Real Madrid, poi, non è sfuggito come la carriera di Pochettino sia decollata col successivo passaggio in Premier League, prima al Southampton e poi al Tottenham. A Londra, dopo il quinto posto della prima stagione, l'argentino non è mai sceso sotto la terza posizione, centrando sempre l'accesso alla Champions League e soprattutto convincendo critica e tifosi con un gioco vivace e offensivo. Proprio quello che piace alla Real Casa.

Per questi motivi, secondo molti addetti ai lavori, non rimaneva che attendere la fumata bianca - o blanca, in questo caso - anche perché girava voce che l'accordo fra gli Spurs e il manager contenesse una clausola che permetteva a Pochettino di liberarsi in caso di chiamata del Real Madrid.

Ma, a quanto pare, l'argentino rampante, entrato papa in conclave, rischia di uscirne... cardinale. As, infatti, ha confermato oggi i rumors della serata: poco più di una settimana fa Pochettino ha firmato un nuovo contratto quinquennale con il Tottenham, con un ritocco sostanziale nella parte economica e una grossa difficoltà per il Real Madrid, la rimozione della clausola preferenziale per i Blancos.

Lo ha confermato lo stesso tecnico con un lapidario: "Non esiste clausola". Don Florentino, dunque, se davvero vuole Pochettino a Valdebebas, dovrà trattare direttamente col presidente del Tottenham Daniel Levy, non proprio un osso morbido da convincere.

Pochettino con ZidaneGetty Images
C'è Pochettino dietro a Zidane?

Intanto Mauricio è in Spagna

Intanto, sarà un caso, ma in questi giorni Pochettino, con quel sorriso da Russell Crowe della Pampa, sarà in Spagna per presentare la versione in castigliano della sua biografia, nominato miglior libro di calcio dell'anno nel Regno Unito. E sarà ancora un caso, ma fra i motivi del successo del libro c'è la filosofia del manager argentino: le decisioni vanno prese in base ai progetti e in base alla sensazione che fare quel passo ti aiuti a crescere.

Vota anche tu!

Sarà Mauricio Pochettino il prossimo allenatore del Real Madrid?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.