Maradona, la mano de Dios e il Var: "Mi avrebbero arrestato!"

Intervistato dall'ex giocatore francese Robert Pirès, Diego ha immaginato di segnare il celebre gol di mano all'Inghilterra in presenza del VAR.

893 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci sono imprese sportive, intese nel bene ma anche nel male, che è importante collocare temporalmente in modo preciso, perché molto probabilmente al di là di quel momento non sarebbero state possibili.

Un grandissimo sprinter come Livio Berruti, per esempio, che alle Olimpiadi di Roma 1960 vinse l'oro nei 200 metri, oggi col tempo di 20"5 non arriverebbe probabilmente neppure in finale, o un atleta come Abebe Bikila, che in quegli stessi Giochi si aggiudicò la maratona correndo senza scarpe, oggi chiuderebbe la sua gara anzitempo a causa delle buche nelle strade della Capitale.

Con ogni certezza, allo stesso modo, uno dei gol più controversi della storia del calcio, quello che Diego Armando Maradona segnò all'Inghilterra ai Mondiali di Messico 1986, oggi sarebbe facilmente smascherato dalla tecnologia del Var.

Maradona, la mano de Dios e il Var: "Mi avrebbero arrestato!"

Intervistato per Bwin dall'ex giocatore francese Robert Pirès, è stato lo stesso Maradona ad ammetterlo e, anzi, ha aggiunto ridendo candidamente:

Se ci fosse stato il Var anche allora, credo che mi avrebbero arrestato, perché non puoi rubare davanti a 80mila persone.

MaradonaGetty Images
Il famoso gol di mano di Maradona. Terry Fenwick è il calciatore che accorre attonito sulla sinistra

Quella rete, celebre come quella della mano de Dios, fu la prima del match. Era il 51mo e gli inglesi andarono nel pallone, increduli che un gol così palesemente irregolare fosse stato convalidato. Ha ricordato ancora Maradona:

Ho segnato con questa (alzando la mano sinistra), ho fatto "tik-tik" e ho messo la testa dietro. Terry Fenwick urlava come un matto "È mano! È mano!" e io gli dicevo "Ma quale mano? Diglielo che è gol".

FenwickGetty Images
Terry Fenwick, dopo un'esperienza al Portsmouth e al Northampton, è finito ad allenare a Trinidad

L'antipasto del gol più bello della storia

Quasi per farsi perdonare di aver segnato il gol più irregolare della storia, quattro minuti più tardi Diego realizzò la rete forse più spettacolare di tutti i tempi. Con un'azione ubriacante dribblò più di mezza formazione avversaria - nell'ordine Hoddle, Reid, Sansom, Butcher, Fenwick e Shilton - e insaccò il pallone del 2-0, deliziando i tifosi di tutto il mondo, quelli di Sua Maestà esclusi.

Maradona goalGetty Images
Maradona si appresta a realizzare il secondo gol contro l'Inghilterra, dopo il celebre slalom fra i difensori di Sua Maestà

Una rete che fu e rimane a tutt'oggi un'opera d'arte. Tanto che Gary Lineker, che in quel match siglò il gol del definitivo 2-1, ebbe ad ammettere: 

Quando Diego segnò il secondo gol contro di noi mi sentivo di applaudire come mai mi era capitato prima, è la verità. È il più grande calciatore di tutti i tempi e di tanto. Un vero e proprio fenomeno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.