Premier League 2018/19, Tottenham: 15 giorni per scegliere lo stadio

La nuova struttura non è ancora pronta ma le regole sono ferree: la sede del primo match casalingo vale per tutto il campionato. La decisione va presa entro il 14 giugno.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo un avvio di Premier League non proprio scintillante, il Tottenham si era rimesso in carreggiata e l'obiettivo minimo - centrare la qualificazione alla prossima Champions League - era stato raggiunto anche piuttosto agevolmente, con un terzo posto a 4 punti dal Manchester United, secondo.

La vittoria in campionato dei "centenari" del Manchester City non era mai stata in discussione, tanto che gli uomini di Guardiola, preso il largo sin dalle prime giornate, erano arrivati senza affanni a toccare, appunto, quota 100. Ma i ragazzi di Pochettino, nonostante qualche scivolone, avevano supplito egregiamente al fatto di aver dovuto giocare per tutta la stagione a Wembley, a causa dei lavori nella vecchia struttura di White Park Lane.

Sacrificio che gli Spurs e i loro tifosi si erano sobbarcati comunque volentieri in attesa del nuovissimo Tottenham Hotspur Stadium - questo il nome annunciato dal presidente Daniel Levy fino all'accordo con uno sponsor disposto ad accontentare le richieste economiche del club che si aggirerebbero su una cifra di oltre 20 milioni di euro all'anno per 20 anni - annunciato per la prossima stagione.

TottenhamTottenham Hotspur

Premier League 2018/19, Tottenham: 15 giorni per scegliere lo stadio

Secondo Sportsmail, però, il cronoprogramma dei lavori, nonostante le rassicurazioni del club, non starebbe procedendo secondo le previsioni, tanto che la FA ha concesso al Tottenham una dilazione di due settimane per decidere se rinnovare o meno l'accordo per Wembley.

I lavori per la nuova struttura da 800 milioni di sterline continuano a un ritmo frenetico, ma il club preferisce aspettare fino all'ultimo per prendere una decisione. Nella Premier League, infatti, le regole sono ferree: la sede del primo match casalingo deve essere la stessa per tutto il campionato. Al Tottenham sarà concesso naturalmente il massimo supporto e potrà giocare fuori casa le prime tre partite della nuova stagione che inizierà l'11 agosto, come avvenuto per West Ham, Liverpool e Blackpool in passato, ma più in là, almeno in teoria, non si potrebbe andare.

NFL a Twickenham?

La deadline entro la quale gli Spurs dovranno comunicare alla Premier League se intendono disputare le gare casalinghe a Wembley o nel nuovo stadio è il 14 giugno, data nella quale sarà annunciato il calendario della prossima stagione. Nel frattempo il club si è tutelato anche a livello di NFL: se il nuovo stadio non dovesse essere pronto per il 14 ottobre, data del primo match della National Football League previsto, l'incontro potrà essere disputato a Twickenham.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.