Calciomercato, Mourinho pronto a spendere: nel mirino Arnautovic e Bale

I tabloid inglesi avvicinano l'austriaco del West Ham ai Red Devils, che secondo AS sono inoltre pronti a offrire oltre 130 milioni al Real Madrid per il gallese.

644 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quella che si è appena conclusa è stata una stagione avara di soddisfazioni per il Manchester United, che con l'ingaggio di José Mourinho in panchina nell'estate del 2016 contava di tornare a rivaleggiare con i cugini del City guidati da Guardiola e invece, dopo due anni, si è ritrovato distante 19 punti in Premier League dai Citizens campioni e soprattutto a chiudere un'annata senza trofei in bacheca.

Se il primo anno di Mourinho aveva comunque portato alla vittoria del Community Shield, della Coppa di Lega e dell'Europa League, gli "zero titoli" di questa stagione sono un chiaro segnale che qualcosa non abbia funzionato. Il progetto di rinascita affidato al portoghese ha avuto molti intoppi, con l'ulteriore rammarico di una serie di sforzi in sede di calciomercato che non hanno dato i frutti sperati: se Lukaku e Matic sono riusciti a imporsi, infatti, lo stesso non si può dire di Ibrahimovic, Mkhitaryan, Pogba e Alexis Sanchez, autori di prove che non hanno certo entusiasmato il pubblico dell'Old Trafford.

Per uno come Mourinho, che ha sempre basato tutto sui risultati, è chiaro che una situazione del genere sia inaccettabile, a maggior ragione se a vincere è l'eterno rivale Guardiola. Un'altra stagione senza vittorie sarebbe intollerabile sia per il manager che per lo stato maggiore dei Red Devils, che potrebbero a quel punto pensare di chiudere il loro rapporto. Per scongiurare questa ipotesi, la stagione che verrà dovrà portare risultati concreti: per questo il Manchester United è pronto a tornare con forza sul calciomercato, portando alla corte di Mourinho due nuovi rinforzi di spessore: Marko Arnautovic e, soprattutto, Gareth Bale.

Gareth Bale festeggia un gol contro il LiverpoolGetty Images

Calciomercato, Mourinho punta Arnautovic e Bale

Per arrivare al primo, in possesso del West Ham e che il tecnico portoghese già ha avuto alle sue dipendenze per un breve periodo quando allenava l'Inter, servirebbero circa 60 milioni di euro. L'attaccante austriaco è arrivato agli Hammers la scorsa estate per 30, prelevato dallo Stoke City che lo aveva acquistato nel 2013 dal Werder Brema. 

In Italia era transitato durante la stagione 2009/2010, prestato all'Inter di Mourinho dal Twente e dunque parte del gruppo vincitore dello storico Triplete nerazzurro. Vent'anni, talento a dir poco discontinuo e reduce da un brutto infortunio, Arnautovic non era certo entrato nel cuore dell'allenatore portoghese, che lo aveva impiegato in appena 3 partite, ma come successo con Lukaku - che Mourinho bocciò ai tempi del Chelsea e che ha poi ripreso allo United - ecco che dopo tanti anni i giudizi sembrano essere cambiati. Tecnici, soprattutto, perché umanamente l'allenatore dei Red Devils aveva sempre parlato bene del ragazzo.

Il vero e proprio colpo di mercato non sarebbe però rappresentato dall'austriaco del West Ham, obbiettivo sensibile ma comunque giocatore non certo in grado di spostare gli equilibri, bensì da Gareth Bale, reduce da un'annata in chiaroscuro al Real Madrid illuminata però dalla finale di Champions League da lui decisa con una doppietta, tra cui il gol del 2-1 ai danni del Liverpool siglato con una spettacolare rovesciata.

Bale a Madrid si sente tutt'altro che un punto fermo, e dopo cinque anni potrebbe anche averne abbastanza della Spagna e preferire un ritorno in quella Premier League lasciata nel 2013. Mourinho avrebbe individuato nel gallese l'uomo della rinascita United, e secondo il quotidiano spagnolo AS avrebbe pronta un'offerta da oltre 130 milioni di euro per portarlo all'Old Trafford.

L'affare è più che possibile, visto il desiderio dell'attaccante gallese di tornare a sentirsi protagonista e la necessità del Real Madrid di incassare il denaro necessario per tentare l'incredibile assalto a Neymar. Sicuramente nel prossimo calciomercato si potrebbe concretizzare un trasferimento che potrebbe davvero cambiare gli equilibri in Premier League e che rappresenterebbe un chiaro messaggio a Guardiola e al City: José Mourinho non molla.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.