Mondiali 2018, Sergio Ramos suona la carica: una canzone per la Spagna

Leadership, passione e musica: il difensore prende in mano il microfono e scrive una canzone per la Spagna: "Otra estrella", il brano per vincere i Mondiali.

552 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una hit dietro l'altra, poco importa che sia calcio o musica: perché Sergio Ramos spacca sempre. Nel bene o nel male. Cuore, passione e animo spagnolo allo stato puro. Calore. Dall'ennesima vittoria in Champions League al sogno Mondiali 2018, il tutto attraverso la melodia di una sua nuova canzone.

"¡Vamos España, alza tu voz!", parole chiare, indirizzate a tutto il popolo spagnolo. Ok, ma chi è l'autore della canzone: lui, il difensore-artista Sergio Ramos, da sempre appassionato di musica e adesso passato dalle parole ai fatti. Anzi, alle note, quelle composte da Demarco Flamenco: cantante e musicista spagnolo contattato appositamente dal campione del Real Madrid per produrre l'inno a tinte rosse di avvicinamento ai Mondiali di Russia 2018.

Via con la seconda canzone. Prima Sergio Ramos aveva prodotto SR4, un brano rapper in cui il giocatore raccontava le sfumature della sua vita, adesso ha mantenuto la promessa lanciata qualche giorno fa. Ed eccola, "Otra estrella", simbolo della volontà di conquistare un altro titolo Mondiale dopo quello vinto nel 2010.

Sergio Ramos, una canzone per vincere i Mondiali

Non è un debutto, sia chiaro. Il difensore non sa nemmeno cosa sia l'ansia da palcoscenico, cantare lo libera, aiutandolo a caricarsi per quello che è il suo vero lavoro: il calcio. E se i suoi colleghi si limitano a mettersi le cuffie alle orecchie, lui prende il microfono in mano e scalda i cuori dei suoi fan: aspettando la nuova stella.

Andiamo Spagna, alza la tua voce, grida con forza, grida è gol

Queste le parole del ritornello della canzone, un brano che venerdì verrà pubblicato in versione integrale. Ah, ricordate il 2016? Ovvero l'anno in cui lo stesso Sergio Ramos era stato tra i protagonisti dell’inno realizzato da Niña Pastori, "La Roja baila", il pezzo musicale che ha accompagnato le Furie Rosse durante l’ultimo europeo. E ora sotto con i Mondiali di Russia, per una Spagna che parte senza dubbio tra le nazionali favorite per la vittoria finale.

Difensore, rapper e artista

Dall'infanzia nel suo paese d'origine - Camas - agli allenamenti del Siviglia arrivando al centro sportivo sulla sua Ford Fiesta. Una gavetta trasformata in una carriera d'orata, proprio come cantato in SR4, la canzone hip hop lanciata prima della finale di Kiev.

Il gol a Lisbona nella finale con l'Atletico Madrid a tempo scaduto, le origini, la corrida, i cartellini rossi e i colpi di testa. Tutti elementi del brano SR4, senza dimenticarsi dei numeri: numero uno di Zidane in termini di leadership e numero 4 con la maglia del Real Madrid. E poi il 15, portato sulla maglia della Spagna in memoria ad Antonio Puerta. Lui, Sergio Ramos, o tutto o niente: dal pallone al microfono. E con una hit dietro l'altra, poco importa che sia calcio o musica: perché Sergio Ramos spacca sempre.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.