WWE Raw, lo schiaffo di Balor e il Gauntlet Match per un posto a MITB

Nello show rosso le ragazze si contendono l'ultimo posto disponibile per Money in the Bank. E Il Re Demone va senza paura contro il Mostro che cammina tra gli uomini.

Lo schiaffo di Finn Balor a Braun Strowman a WWE Raw WWE

58 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dal Richmond Coliseum, in Virginia, va in onda una nuova puntata del wrestling WWE. Tocca al roster di Raw esibirsi, con tanta carne al fuoco in vista del prossimo PPV in programma il 17 giugno, Money in the Bank, ma anche per gli accadimenti delle scorse settimane. Sette giorni fa, ad esempio, è nato l'incontro in programma stasera tra Jinder Mahal e Seth Rollins, con in palio il titolo intercontinentale di quest'ultimo.

Un match sancito a seguito dell'attacco brutale con la sedia del Maharajah dei tempi moderni, che aveva aggredito l'Architetto del ring e il suo compagno di Tag Team, Roman Reigns. Ma grande attenzione sarà rivolta inevitabilmente al Gauntlet Match al femminile, dedicato alle ragazze che non sono riuscite ancora a qualificarsi al Money in the Bank Ladder Match.

Sarah Logan, Liv Morgan, Ruby Riott, Bayley, Dana Brooke, Mickie James e Sasha Banks, avranno infatti una seconda opportunità per potersi prendere l'ultimo posto disponibile e raggiungere così le loro colleghe di Raw già nell'incontro, cioè Ember Moon, Alexa Bliss e Natalya (oltre alle altre 4 di SmackDown, cioè Charlotte Flair, Becky Lynch, Lana e Naomi). Questo e molto altro nella puntata che vi stiamo per raccontare, come sempre su WWE-ek Raw, la rubrica dedicata al wrestling a cura di FOXSports.it.

WWE Raw

Il primo a salire sul ring è Braun Strowman, che ci spiega i motivi per i quali sarà lui a vincere il prossimo match con in palio la preziosa valigetta, un successo che gli consentirà di diventare il Mr Monster in the Bank e andare così a sfidare Brock Lesnar per il titolo universale.

Viene interrotto dall'ingresso di Finn Balor, che ricorda al "Mostro che cammina tra gli uomini" il fatto di essere stato il primo Universal Champion della storia del wrestling WWE e di non aver mai perso quel titolo.

Per questo sarà lui a vincere a MITB. Braun Strowman non è così d'accordo e ironizza su di lui, in particolare sul match perso la settimana scorsa quando erano faccia a faccia. Finn Balor replica colpendolo con uno schiaffo. Inevitabile la reazione rabbiosa dell'ex membro della Wyatt Family, che lancia l'irlandese fuori dal ring. Prima che la situazione possa degenerare, Kurt Angle fa il suo ingresso e sancisce un match tra di loro, che comincerà adesso.

Braun Strowman vs Finn Balor

Arriva l'arbitro. E arriva anche Kevin Owens, che in qualità di spettatore interessato si mette al tavolo di commento per osservare l'incontro. Un match dominato ancora una volta da Braun Strowman, troppo superiore fisicamente rispetto a Finn Balor. Kevin Owens al microfono prova pure a provocare il Mostro che cammina tra gli uomini, dicendogli che potrebbe fare meglio.

Dopo fa lo stesso anche con l'irlandese, quando questi riesce ad accennare una reazione, andando a segno con una Somersault Plancha prima e un Coup de Grace poi. Il Re Demone sa che non può bastare, così prova a salire di nuovo sul paletto per andare a segno un'altra volta con la sua mossa finale.

Viene però fermato dall'intervento di Kevin Owens, che lo colpisce e sancisce la fine del match per squalifica. Il canadese infierisce poi su Balor con una scala tirata fuori da sotto il ring e prova a fare lo stesso con Strowman, che però intercetta il tentativo. Owens se la dà a gambe levate, Braun gli tira la scala da sopra il ring, lanciandola per una decina di metri (e con una precisione impressionante, considerando che ai lati c'è il pubblico).

Backstage

Un Kevin Owens in fuga nel backstage viene fermato dal General Manager, Kurt Angle. È ancora presto per andare via, perché stasera avrà un match contro Bobby Roode, l'ultimo dei quattro partecipanti di Raw al prossimo Money in the Bank.

Elias intanto si presenta sul ring e inizia il suo consueto concerto. A interromperlo stavolta è Seth Rollins, che sale sul ring e con grande delicatezza, prende lo sgabello del musicista malinconico e lo butta fuori dal quadrato. Elias a malincuore esce in silenzio e se ne va, per lasciare spazio el prossimo match, quello con in palio il titolo di campione intercontinentale.

Seth Rollins (C) vs Jinder Mahal (con Sunil Singh)

Intercontinental Championship Match

L'incontro viene subito condizionato dalle intromissioni di Sunil Singh, che afferra i piedi di Seth Rollins sotto lo sguardo dell'arbitro. Il suo allontanamento dal ring è inevitabile, ma il Maharajah dei tempi moderni riesce comunque a sfruttare il momento, colpendo l'Architetto del Ring con una sedia. Non è però sufficiente per arrivare al conteggio di tre. Sunil torna così alla carica nonostante l'espulsione, Seth lo afferra e lo butta sul ring.

Dopo aver colpito Jinder Mahal con un Superkick, prende il piccolo indiano e lo lancia con una Powerbomb addosso al suo "datore di lavoro". Poi, esausto, vede le sedie fuori dal ring e la va a prendere, colpendo con violenza Jinder Mahal e venendo così squalificato.

La vendetta però non è ancora conclusa, perché Seth insiste nel pestaggio con la sedia sia al Modern Maharajah che a Sunil Singh. Una volta concluso il segmento, il campione intercontinentale esulta e sale sul tavolo di commento. Ecco però che arriva un'altra vendetta, quella di Elias, che da dietro lo colpisce con la chitarra, frantumandola letteralmente sulla schiena dell'Architect. Arrivano i medici, che lo posizionano sulla barella con il collare. Ma Seth vuole comunque abbandonare sulle proprie gambe l'arena e lentamente si alza e se ne va, tra gli applausi del pubblico.

Jinder Mahal vince per squalifica, Seth Rollins resta campione intercontinentale.

I giochi mentali di Nia Jax con Ronda Rousey

Con Ronda Rousey al tavolo di commento, Nia Jax chiama una lottatrice di arti marziali miste sul ring e si fa applicare l'Armbar, per mostrare alla sua prossima avversaria come sia facile per lei liberarsi. Effettivamente con la povera sparring partner lo fa senza problemi, trasformando la mossa di sottomissione in una Powerbomb. Successivamente infierisce con un Samoan Drop, un Leg Drop e la sua Rolling Senton.

Con la ragazza a terra, invita Ronda Rousey a salire sul ring per consolarla. L'ex campionessa UFC non si fa pregare e la raggiunge sul quadrato. Nia la guarda e le dice che il suo sguardo da cattiva non la spaventa, la fa solo sorridere. E ridendo, se ne va.

Deleter of Worlds vs Ascension

Dopo la sempre suggestiva e affascinante entrata di Woken Matt Hardy e Bray Wyatt è il momento del match contro Viktor e Konnor. I due campioni di coppia di WWE Raw si dimostrano in uno stato di forma eccezionale e, nonostante una prestazione molto positiva degli Ascension, riescono ad avere la meglio andando a chiudere il discorso grazie alla Kiss of Deletion su Viktor e lo schienamento di Matt Hardy.

Backstage

Il B-Team è nel backstage a colloquio con Kurt Angle, cui chiede una chance titolata in virtù della loro streak vincente. Il GM ovviamente risponde che non è ancora sufficiente e che prima devono battere gli altri Tag Team. Bo Dallas e Curtis Axel sembrano capire fischi per fiaschi e decidono di organizzare un "B-team invitational barbecue" sul ring insieme a tutte le altre coppie di Raw.

Bobby Roode vs Kevin Owens

Si parte con il match stabilito poco fa da Kurt Angle, quello tra Kevin Owens e Bobby Roode, due dei partecipanti al prossimo Money in the Bank Ladder Match. Incontro molto combattuto tra i due canadesi, con KO visibilmente preoccupato da un possibile attacco da parte di Braun Strowman.

Questo non gli impedisce di andare a vincere, trasformando una potenziale Glorious DDT in un Roll-up che vale il conteggio di tre. Ed è proprio subito dopo la fine della sfida, che suona la musica di Braun Strowman.

Il Mostro che cammina tra gli uomini lo insegue intorno al ring e Bobby Roode gli dà una mano a fermare la fuga di Owens, che viene colpito e portato sul ring, dove subisce una doppia Powerslam. Glorious esulta ed applaude le gesta del Monster among men, ma anche lui dopo subisce lo stesso trattamento. No, Braun Strowman non fa prigioneri e vuole prendersi la valigetta.

Sami Zayn "chiede scusa" a Bobby Lashley

Sami Zayn sale sul ring e dice di voler chiedere scusa alla WWE e alla famiglia di Bobby Lashley per quanto accaduto la scorsa settimana, quando ha mentito, visto che le sue ospiti non erano realmente delle sorelle dell'uomo messo nel suo mirino. In ogni caso sottolinea come le sue accuse fossero vere e che lui intenda seriamente smascherare il Dominator e farlo apparire per quello che è, cioè un bullo.

Bobby Lashley lo raggiunge sul ring e gli dice che lo trova simpatico, ma che adesso è arrivato il momento di risolvere la cosa. Per questo lo invita a farlo da uomo sul ring, a Money in the Bank, offrendogli la mano. Sami Zayn accetta e gli dice che a MITB gli toglierà quello stupido sorriso dal volto con un Helluva Kick, poi però la stretta di mano è talmente vigorosa che il canadese è costretto a mettersi in ginocchio. Bobby Roode prende il microfono e gli chiede scusa per quello che gli farà.

Drew McIntyre (con Dolph Ziggler) vs Chad Gable

Se con Dolph Ziggler la scorsa settimana l'incontro era partito in sostanziale equilibrio, stavolta la sfida è senza storia. Davvero troppa la differenza tra l'ex American Alpha e Drew McIntyre, che domina tutto l'incontro e va a concludere il discorso con la sua Claymore, dando la buonanotte a Chad Gable.

B-Team Memorial Day Barbecue

Siamo giunti al Memorial Day Barbecue organizzato dal B-Team con tutti gli altri Tag team di Raw. Tante le leccornie messe a disposizione dei loro colleghi, ma il fine chiaramente è quello di "comprare" il loro assenso per diventare i primi sfidanti per i titoli di coppia. Quando lo dicono chiaramente, tutti i Tag Team non sono d'accordo e Titus si fa portavoce della protesta, dicendo che tra l'altro le cose da mangiare non sono nemmeno così buone.

Non è completamente dello stesso avviso Heath Slater, che fa notare come il suo compagno, Rhyno, stia gradendo moltissimo il cibo (non ha smesso un attimo di mangiare). In ogni caso, però, anche lui non intende lasciare la title shot al B-Team.

Ne nasce una battaglia collettiva in cui tutti (a parte Rhyno, che continua a mangiare) si lanciano le cose da mangiare. L'ex ECW però subisce poco dopo la furia degli organizzatori del Barbecue, che lo lanciano su un tavolo, distruggendolo. Successivamente, nel backstage, Bo Dallas e Curtis Axel vanno nell'ufficio di Kurt Angle, che gli annuncia una Battle Royal per la prossima settimana tra Tag Team. I vincitori affronteranno i campioni di coppia di Raw per il titolo. Loro sono inspiegabilmente euforici e abbracciano il GM, sporcandolo.

Gauntlet Match per l'ultimo posto al Money in the Bank

Eccoci al main event della serata, il Gauntlet Match tra le sette ragazze di Raw, con in palio l'ultimo posto nel Money in the Bank Ladder Match femminile. La prima a fare il suo ingresso è Bayley, molto sfortunata così come la numero due, Liv Morgan. La ragazza abbracciosa è però molto determinata e riesce a schienare immediatamente la prima avversaria dopo un Bayley-to-Belly Suplex. Adesso tocca a Sarah Logan fare il suo ingresso, con Bayley che prova la stessa tattica. Stavolta non funziona, ma la vittoria arriva comunque in tempi rapidi con un semplice Roll-Up.

Le due della Riott Squad allora uniscono le loro forze per aggredire Bayley e vendicarsi. Un modo perfetto per servire alla loro leader Ruby Riott un'avversaria indebolita e più alla portata.

La numero 4 di questo Gauntlet Match ne approfitta, andando a chiudere con un Riott Kick. La prossima partecipante è Dana Brooke, che dopo un iniziale sopravvento finisce per soccombere a un altro Riott Kick. Ora tocca a una tifatissima Mickie James in versione Wonder Woman. Non è sufficiente, perché a vincere è ancora Ruby Riott con un Roll-Up. È il momento dell'ultimo ingresso, quello di Sasha Banks. La Boss è stata fortunata nel sorteggio e sfrutta alla perfezione la sua freschezza, eludendo pure il tentativo di intervento di Mandy Rose e Sarah Logan, per poi applicare la sua Bank Statement che fa cedere Ruby. L'ultimo posto per il Money in the Bank se lo prende Sasha Banks e con questo si conclude la puntata odierna di Raw.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.