Prime amichevoli Mondiali: bene Francia, il Portogallo dura un tempo

Ieri è iniziato il fitto calendario di amichevoli prima dei Mondiali. Brillano Fekir, Quaresma, Heung-Min Son, Jesus Corna e la Tunisia sorprende il Portogallo.

1 condivisione 0 commenti

di

Share

Con alcune partite già molto interessanti, da ieri è ufficialmente iniziato il fitto calendario delle amichevoli premondiali che ci accompagnerà fino a due giorni prima dell’inizio ufficiale dei Mondiali di calcio di Russia 2018.

Sono scese in campo squadre da tenere d’occhio anche per la vittoria finale come la Francia o insidiose outsider come la Corea del Sud e il Messico e c’è stata solo una sola sfida fra due qualificate, Portogallo-Tunisia.

Le indicazioni venute fuori dai match sono molto interessanti con la conferma di alcuni calciatori di sicuro protagonisti anche in Russia e alcune nuove scoperte che si stanno guadagnando il posto in squadra.

Prime amichevoli per i Mondiali: bene la Francia, Son-show con la Corea

La prima a scendere in campo ieri è stata la Corea del Sud, inserita nel girone F con Germania, Messico e Svezia. Anche per una questione di conformazione fisica, i coreani sono sembrati già molto in palla e hanno chiuso il povero Honduras nella sua area di rigore. La squadra di Shin Tae-yong ha vinto 2-0 grazie ad un bellissima stoccata del giocatore del Tottenham, Heung-Min Son, migliore in campo, e il raddoppio di un numero 10 da tenere d’occhio, Seon-Min Moon.

Sempre del Gruppo F al Rose Bowl di Pasadena è sceso in campo il Messico contro il Galles senza Gareth Bale. Partita a senso unico ma 0-0 finale con tante occasioni per El Tricolor e un giocatore che ha avuto momenti di inarrestabilità, Jesus Corna, detto El Tecatito, ala del Porto da seguire con attenzione.

Come è da tenere d’occhio è anche Nabil Fekir, ventiquattrenne attaccante dell’Olympique Lione migliore in campo nella partita fra Francia e Irlanda, vinta dai transalpini 2-0 con gol di Giroud e proprio di Fekir su errore evidente del portiere Doyle. Il centrocampo francese con Matuidi, Nzonzi e Tolisso è un’opzione sicuramente da considerare anche ai Mondiali per la sua capacità di fare filtro e coprire gli spazi.

Unica partita fra due squadre qualificate è stata quella molto combattuta di Braga fra Portogallo e Tunisia. Quaresma dura un tempo e illumina il gioco lusitano servendo un assist al bacio ad André Silva. Dopo pochi minuti segna anche Joao Mario con una volèe di gran classe. Da quel momento in poi è solo Tunisia che riesce a pareggiare con Anice Badri e Ben Youssef. Domani scenderà in campo l’Argentina contro Haiti, mentre sabato ci sarà l’attesa Francia-Italia. Le partite che perfezioneranno squadre e scelte dei diversi ct in vista dei Mondiali sono solo all’inizio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.