Real Madrid, Ronaldo e Bale rovesciano l'Europa: due magie a confronto

Uno col destro, l'altro col mancino. Destini diversi e stesso risultato: la Champions League. Il confronto tra due rovesciate impossibili.

Il capolavoro assoluto di Bale a confronto con quello di Ronaldo Getty Images

540 condivisioni 0 commenti

di

Share

Anatomia di due gol mostruosi. Galattici. Ma allora volare è possibile, viene spontaneo chiedersi: la risposta è sì, se giochi nel Real Madrid di Zidane. E soprattutto se fai della potenza l'arma per abbattere ogni tipo di avversario. Cristiano prima, Gareth poi: storia. Champions Legue alzata al cielo e gesti tecnici impossibili diventati realtà. Dall'incredulità del portiere più forte al mondo, Buffon, alla disperazione di quello più sciagurato: Karius. Profili diversi ma accomunati dallo stesso e crudele destino: quello di essersi trovati di fronte Cristiano Ronaldo e Bale.

Semplicemente loro, i due supereroi con la tuta spaziale blanca. Lancio da terra, volo nello spazio europeo e via: doppia chilena a condannare prima la Juventus e poi il Liverpool nella battaglia finale. Insomma, altro che i 101 milioni di euro spesi dal Real Madrid nel 2013 per aggiudicarsi il gallese, no: molto di più. Già, quanto vale la rovesciata di Bale?

Vale tutto: emozioni, applausi e trofei. Assurda. E adesso i tifosi del Real Madrid avranno tutta il tempo per decidere quale delle due rovesciate sia la migliore. Destini diversi legati da un risultato condiviso: il gol. Sempre imprescindibile Ronaldo, troppo sacrificato Bale, proprio come testimoniato dallo gallese nel suo ultimo e meraviglioso post partita contro il Liverpool. Ancora escluso, ennesima finale partendo dalla panchina, da Cardiff a Kiev, dimostrando però di essere un giocatore fuori dal normale. Unico. Testa bassa, duro lavoro e countdown per il lancio sulla luna: dentro al 61' minuto e in gol al 63'. Magia. Un gesto raro e perfetto da confrontare con quello precedente del suo compagno CR7.

Vota anche tu!

E a voi ha emozionato di più la rovesciata di Cristiano Ronaldo o quella di Bale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Real Madrid, rovesciate a confronto: da Ronaldo a Bale

Certo, le lacrime di Karius nessuno le scorderà, ma la copertina di chiusura della finale di Kiev resterà per sempre la rovesciata di Bale. Dalla palla servita dal copilota Marcelo allo stacco improvviso dell'astronauta gallese. Il tempo che si ferma al minuto 63 e 0 secondi. L'istante del decollo, il sinistro liberato in acrobazia, le leggi della fisica distrutte e le urla del mondo intero. Favola.

Bale in cielo e Real Madrid in paradiso per la terza volta consecutiva. Ancora loro, sì, quei ragazzi terribili forgiati dall'intelligenza calcistica del loro maestro Zidane. Dannatamente perfetti. Robotici. E capaci di disegnare traiettorie all'apparenza impossibili per qualsiasi altro essere umano.

Real Madrid, Bale vola in cielo e porta i blancos in paradisoDaliy Mail
I dati della rovesciata di Bale

I dati del golazo di Bale

Numeri che scandiscono scientificamente un gesto tutto da gustarsi in loop. E mentre i tifosi del Real Madrid godono ancora della loro emozione, gli esperti del Daily Mail hanno estrapolato i dati relativi alla rovesciata del gallese. In particolare, Bale avrebbe impattato la palla servita da Marcelo ad un altezza di 1,82 metri da terra. Una chilena mancina fulminante, con le lancette del pallone che hanno toccato la velocità di 61 chilometri all'ora, partendo da una distanza di quasi 15 metri dalla porta del Liverpool. 

Il tutto in una finale all'insegna dell'imprevedibilità: dall'infortunio di Salah seguito dalla linguaccia e derisione di Sergio Ramos fino alle papere di Karius, passando ovviamente per la rovesciata di Bale. Prima, però, a regalare un'acrobazia simile alle merengues ci aveva pensato Cristiano Ronaldo, autore di una firma ai limiti del normale che riuscì addirittura a paralizzare Buffon. Prima il quarto di finale contro la Juventus, poi la finalissima con i Reds, due chilene troppo velenose per chiunque.

Più geometrica, quella di Cristiano: fenomenale nell'impattare il pallone nell'area bianconera ad un'altezza di 2,38 metri dal suolo. Con la gamba destra del portoghese tesa come un compasso e in grado di disegnare una traiettoria pitagorica. Più fulminante, Bale: l'impatto del gallese - a 1,82 metri dal prato - è stato più basso rispetto a quello del compagno, ma non per questo è da considerare meno spettacolare. Anzi. Il flash dell'ex Tottenham ha dato origine a una parabola meravigliosa, una scia terminata sotto la traversa e valida per il momentaneo 2-1. 

Bale, una finale da sognoGetty Images
Prima la rovesciata, poi il bacio alla coppa

Automatico far scattare il paragone tra le due chilene. Gesti tecnici e atletici resi possibili a pochi, forse solo a loro due: Ronaldo e Bale. Due atleti prima che calciatori. Fenomeni capaci di impreziosire il loro talento grazie alla forza armoniosa dei muscoli.

Sono molto felice per la vittoria. All'inizio ero deluso per non aver iniziato la partita da titolare, pensavo di meritarlo, ma appena sono entrato sono riuscito ad avere un grande impatto.

Quella di Kiev, come confermato dalle sue parole, per Bale è stata un'altalena di emozioni: prima la rabbia per la panchina, poi la gioia di una doppietta meravigliosa. E se per decidere il futuro ci sarà tempo, adesso il Real Madrid tocca il cielo con un dito: anzi, con due rovesciate, quelle di Cristiano Ronaldo e Gareth Bale.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.