Mondiali, Jerome Boateng su Neuer: "Per me è più forte di ter Stegen"

Il difensore del Bayern Monaco è convinto che il recupero del portiere possa fare la differenza. "Non voglio sminuire gli altri, ma lui è il migliore".

Jerome Boateng spera che Neuer possa recuperare in vista dei Mondiali Getty

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Ancora in bilico, anche se c'è ottimismo. Manuel Neuer non gioca da settembre, ha disputato appena 7 partite negli ultimi 450 giorni, eppure in Germania tutti lo vogliono ai Mondiali. Serve la sua esperienza, serve nello spogliatoio, serve in campo, serve alla difesa che può tranquillizzare con la sua sola presenza.

Eppure Low, per sicurezza, ha inserito quattro portieri nella lista dei preconvocati per i Mondiali. Che Neuer possa effettivamente partire per la Russia non è ancora sicuro. La sua presenza però può essere determinante per l'evoluzione del torneo. Perché Manuel non è un giocatore qualsiasi. Non può esserlo, e i compagni lo sanno bene.

Low però nei giorni scorsi è stato chiaro: se Neuer non sarà pronto per giocare da titolare la prima partita dei Mondiali allora non lo convocherà. Vuole giocatori che stiano in buone condizioni, non può rischiare di sprecare una convocazione nemmeno se si tratta di Neuer. Per questo è una lotta contro il tempo.

Vota anche tu!

Neuer merita di andare al Mondiale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Mondiali, Boateng spera nel recupero di Neuer

Jerome Boateng, che con Neuer gioca sia al Bayern Monaco che in nazionale si è esposto e, benché la Germania abbia ottime alternative (da ter Stegen a Leno), ha ribadito l'importanza della presenza di Neuer.

Se in porta c'è Neuer o un altro cambia. Manuel è il più forte del mondo.

Manuel Neuer in azioneGetty
Manuel Neuer in azione

Il difensore del Bayern Monaco ha poi approfondito il discorso sottolineando di avere grande fiducia negli altri compagni di squadra, ma di essere anche convinto che Neuer possa effettivamente fare la differenza.

Ter Stegen è bravo, è cresciuto molto, ma Manuel è un'altra cosa, trasmette più sicurezza. Non voglio sminuire gli altri, ma Manuel è Manuel.

Eppure a pochi giorni dall'inizio dei Mondiali la presenza in Russia Neuer resta ancora un grande punto interrogativo. Anche se comincia a filtrare ottimismo, qualcosa di più della semplice speranza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.