Pisa, Federico Zini del Tuttocuoio uccide la ex, poi si toglie la vita

Federico Zini, 25 anni, ha costretto Elisa Amato a seguirlo in auto, per poi ucciderla e suicidarsi: giocava in Toscana, in Serie D.

Prato, Federico Zini, 25 anni, ha sequestrato l'ex, l'ha uccisa e si è tolto la vita Getty Images

988 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ha sequestrato la sua ex fidanzata a Prato, l'ha portata nella sua auto e l'ha ammazzata a colpi di pistola in un parcheggio, per poi suicidarsi. L'autore dell'omicidio-suicidio che questa mattina ha scosso la comunità di San Miniato, in provincia di Pisa, è Federico Zini, calciatore 25enne del Tuttocuoio, società con sede a Ponte a Egola (provincia di Pisa) militante nel campionato di Serie D. La donna che ha perso la vita è Elisa Amato, 30 anni.

Secondo la ricostruzione dell'Ansa sulla base dei primi rilievi delle forze dell'ordine, Zini ha atteso la sua ex fidanzata, la 30enne Elisa Amato, nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 maggio davanti all'abitazione della donna a Prato. probabilmente con l'intenzione di riallacciare i rapporti tra le parti. I due hanno avuto una forte discussione e il 25enne ha costretto la donna a salire con lui in auto.

L'omicidio-suicidio è invece avvenuto a San Miniato, a circa 50 chilometri da Prato. Zini ha prima sparato alla donna e poi si è tolto la vita. A ritrovare i corpi pochi minuti prima delle 8 di questa mattina è stato un uomo che faceva jogging nei pressi del parcheggio  davanti al campo sportivo di via Vecchia Fornace, dove si è consumata la tragedia.

Una foto di Federico Zini e l'ex Elisa AmatoFacebook
Una foto di Federico Zini e Elisa Amato: i loro corpi sono stati ritrovati a San Miniato

San Miniato, il calciatore Federico Zini uccide la ex poi si toglie la vita

Stando a quanto rilevato dagli inquirenti, Zini ha sparato alla sua ex fidanzata Elisa Amato, commessa in un negozio di moda, con una pistola regolarmente denunciata e detenuta da alcuni mesi grazie ad un permesso per uso sportivo dell'arma. Il rapporto d'amore tra i due - testimoniato come avviene per tante coppie da diverse foto postate in rete, nelle quali apparivano sempre sorridenti - era finito da qualche tempo, ma non risulta che dopo la fine della relazione ci fossero stati litigi o discussioni tra il 25enne e la 30enne, nonostante il calciatore avesse già provato in passato a riavvicinare la donna.

La notizia ha scosso anche il mondo del calcio italiano: Zini, professione attaccante, era cresciuto nel vivaio dell'Empoli per poi avviare un lungo percorso in alcuni club di Serie D come Scandicci, Riccione e Borgo a Buggiano, per poi cercare fortuna all'estero in alcuni campionati minori: prima a Malta, poi in Bulgaria, infine nelle Filippine e in Mongolia. L'ultima esperienza fuori dall'Italia era stata con la maglia dell'Ulaanbaatar. Nel 2017 aveva firmato con il Tuttocuoio, club con il quale tre settimane fa aveva conquistato una salvezza festeggiata anche sui social. Oggi la tragedia che ha drammaticamente spento la vita di Elisa, e la sua.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.