Champions League, la prodezza di Bale nella storia della competizione

L'attaccante gallese eroe del Real Madrid nella notte di Kiev: la sua rete in rovesciata su cross di Marcelo tra le più belle mai viste in una finale.

Finale di Champions League, Gareth Bale realizza il 2-1 con una rovesciata Getty Images

930 condivisioni 0 commenti

di

Share

La certezza è una: quando in finale di Champions League c'è in campo il Real Madrid, le reti spettacolari sono assicurate. La conferma è arrivata nella notte di Kiev, quando Gareth Bale ha scelto di entrare nella storia della competizione con una rovesciata che ha bucato Karius, assicurato il 2-1 alle merengues e permesso il sorpasso sul Liverpool, certificato poi dalla doppietta del gallese con un tiro dai 40 metri al minuto 83, complice il clamoroso errore del portiere tedesco. 3-1 e coppa che ha preso la via della Spagna.

Nella storia ci vanno il Real Madrid, che porta a casa la tredicesima vittoria in una finale tra Coppa dei Campioni e Champions League, e il suo allenatore Zinedine Zidane, all'ottava affermazione su altrettante finali vissute da allenatore. In tanti però si ricorderanno per anni della prodezza di Bale, arrivato al 63', nove minuti dopo il pareggio dei Reds con Mané.

Se alla vigilia di Real Madrid-Liverpool la critica si era concentrata sul numero 11 del Liverpool, Mohamed Salah, top scorer della formazione di Klopp con 44 centri stagionali - di cui 10 in Champions League - salvo perdere l'atteso protagonista nel primo tempo per infortunio, è stato l'altro numero 11 della sfida, Bale, a mettere la sua firma in maiuscolo sulla finale di Kiev. Con una prodezza in volo dal limite dell'area, eguagliabile per coefficiente di difficoltà all'incantevole rovesciata realizzata dal compagno di squadra Cristiano Ronaldo nell'andata dei quarti di finale a Torino contro la Juventus.

Champions League, la prodezza di Bale nella storia: ecco le altre perle in finale

Una gemma di assoluta bellezza, per illuminare una stagione fatta di tante assenze, pochi squilli e una sola rete - nel girone di qualificazione contro il Borussia Dortmund - all'attivo in Champions League. Così Gareth Bale ha scelto di entrare nella storia dalla porta principale. E in Champions League l'attaccante gallese è in ottima compagnia quanto a gol belli e decisivi in finale: per conferme, gli basterebbe guardare verso la sua panchina e rivolgersi a Zidane. Che nel 2002 a Glasgow consegnò alle merengues la coppa con una girata al volo con il mancino dal limite dell'area contro il Bayer Leverkusen. Butt battuto e Hampden Park folgorato.

Rovesciata dal limite dell'area, ma non decisiva, era stata anche quella di Mario Mandzukic della Juventus il 3 giugno 2017 a Cardiff: quella volta il Real Madrid era l'avversario dei bianconeri. L'attaccante croato superò Keylor Navas trovando una compicata coordinazione per l'1-1, poi cancellato dalle tre reti spagnole nel secondo tempo.

Finale Champions League a Cardiff, Mandzukic batte Navas in rovesciataGetty Images
Finale Champions League 2016/2017, Mandzukic batte Keylor Navas in rovesciata

Vent'anni prima di Mandzukic, all'Olympiastadion di Monaco di Baviera, era stato un altro juventino, Alessandro Del Piero, a segnare un gol da copertina di tacco su cross di Boksic: anche in quel caso a vincere erano stati gli avversari, il Borussia Dortmund, per 3-1. E il tris fu una gemma di Lars Ricken, in pallonetto da 20 metri su Peruzzi in uscita. Altri gol splendidi in finale sono stati quelli di David Villa nel 2011 in Barcellona-Arsenal 3-1 (calcio di destro su azione ubriacante di Lionel Messi) e di Steve McManaman in bicicletta nel 2000 con la maglia del Real Madrid contro il Valencia. Nel bene - quasi sempre - o nel male, Spagna protagonista. Una tradizione ribadita da Gareth Bale nella notte di Kiev.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.