Napoli, Sarri: "Non meritavo di essere liquidato guardando la TV"

L'ormai ex tecnico del Napoli ha commentato con amarezza l'addio alla sua squadra del cuore.

2k condivisioni 0 commenti

Share

Immaginava un altro addio, credeva di meritarsi una passerella completamente diversa. E invece Maurizio Sarri è stato liquidato su Twitter dal suo presidente Aurelio De Laurentiis che ha già presentato il nuovo allenatore del Napoli, un certo Carlo Ancelotti. Dopo tre anni in cui ha collezionato due secondi e un terzo posto finisce quindi l'avventura del 59enne campano che ora dovrebbe sedersi sulla panchina dello Zenit o su quella del Chelsea. 

Sulle colonne de Il Mattino vengono riportate le parole pronunciate da Sarri dopo aver ricevuto la notizia che il Napoli aveva già un'altra guida. "Non meritavo di essere liquidato guardando la TV, in tre anni ho mandato giù qualsiasi cosa", avrebbe detto il tecnico ad alcuni amici. 

Poco prima ADL lo aveva congedato con un conciso cinguettio che recitava: "Ringrazio Maurizio Sarri per la sua preziosa dedizione al calcio Napoli, che ha permesso di regalare alla città e ai tifosi azzurri in tutto il mondo prestigio ed emozioni, creando un modello di gioco ammirato ovunque e da chiunque. Bravo Maurizio". 

Sarri, che ieri ha già fatto ritorno a casa sua in Toscana, resta ancora legato al Napoli da un contratto fino al 2020. La sua speranza è che uno dei club interessati sia disposto a pagare gli 8 milioni della clausola entro il 31 maggio. Altrimenti anche De Laurentiis potrebbe decidere di liberarlo. Si attendono novità nelle prossime ore. 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.