Jurgen Klopp o Jurgen Flop? Non si sfata il tabù delle finali

Sono 8 su 11 le partite secche con una coppa in palio perse dall'allenatore tedesco

667 condivisioni 0 commenti

di

Share

Jurgen Klopp sotto la Kop. Lo urlavano al suo arrivo ad Anfield Road, due anni e mezzo fa, e a maggior ragione i tifosi del Liverpool lo desideravano stasera. Perché l'allenatore tedesco, che con i Reds ha sin qui ottenuto due quarti posti e un ottavo posto in Premier League, contro il Real Madrid non solo aveva l'occasione di vincere la prima Champions League della sua carriera: un successo sui blancos avrebbe rappresentato la parola "fine" sulla sua tradizione negativa con le finali.

Il rischio di essere etichettato come un perdente di successo è molto alto se si guarda alla carriera dell'allenatore tedesco nato nel 1967 a Stoccarda: su 11 finali giocate sin qui con Borussia Dortmund e Liverpool, la sua squadra ha sollevato un trofeo appena 3 volte. Media troppo bassa in rapporto al peso specifico di Klopp sul rendimento dei gruppi, che ha spesso fatto rendere più del loro valore assoluto.

Una statistica ingenerosa, che assume contorni di assoluta negatività se circoscritta alle ultime 6 finali giocate al termine di una competizione vissute da Klopp in panchina: dal 2013 ad oggi, mai una vittoria. Sconfitto per due volte dal Bayern Monaco con il suo Borussia Dortmund in Supercoppa di Germania e in Coppa di Germania, poi ko nel 2015 contro il Wolfsburg in finale di coppa nazionale. Stesso film anche in Inghilterra, dove è andato ko ai rigori contro il Manchester City nella finale di Coppa di Lega 2015/2016 e in Europa League, con il Liverpool superato per 3-1 dal Siviglia nella partita secca giocata a Basilea il 18 maggio 2016. E poi la finale di Champions League del 2018 contro il Real Madrid. Queste tutte le finali vissute in panchina da Klopp:

  • 23 luglio 2011, Supercoppa di Germania: Schalke-Borussia Dortmund 0-0 (4-3 ai calci di rigore)
  • 12 maggio 2012, Coppa di Germania: Borussia Dortmund-Bayern 5-2
  • 12 agosto 2012, Supercoppa di Germania: Bayern-Borussia Dortmund 2-1
  • 25 maggio 2013, Champions League: Bayern-Borussia Dortmund 2-1
  • 27 luglio 2013, Supercoppa di Gemania: Borussia Dortmund-Bayern 4-2
  • 17 maggio 2014, Coppa di Germania: Borussia Dortmund-Bayern 0-2
  • 13 agosto 2014, Supercoppa di Germania: Borussia Dortmund-Bayern 2-0
  • 30 maggio 2015, Coppa di Germania: Borussia Dortmund-Wolfsburg 1-3
  • 28 febbraio 2016, Coppa di Lega inglese: Liverpool-Manchester City 1-1 (2-4 ai calci di rigore)
  • 18 maggio 2016, Europa League: Liverpool-Siviglia 1-3
  • 26 maggio 2018, Champions League: Real Madrid-Liverpool 3-1
Finale di Europa League 2015/2016, Jurgen Klopp consola i suoi calciatori sconfitti dal SivigliaGetty Images
Finale di Europa League 2015/2016, Jurgen Klopp consola i calciatori del Liverpool

Liverpool, Klopp e il tabù finali: la Champions contro il Real occasione per la rivincita

Il rapporto di amore e odio tra Jurgen Klopp e le finali ha origine nel 2011. La data è quella del 23 luglio, la panchina quella del Borussia Dortmund: Supercoppa di Germania, di fronte c'è lo Schalke 04. Dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari e supplementari, il portiere avversario Fährmann si scatena e para i rigori di Grosskreutz e Perisic, consegnando il trofeo allo Schalke. L'occasione per il riscatto dei gialloneri arriva il 12 maggio 2012 in Coppa di Germania contro il Bayern Monaco: vittoria per 5-2 griffata da una tripletta di Lewandowski. Sarà l'unica coppa sollevata al termine di una competizione in carriera. Le altre due vittorie di Klopp sono arrivate in Supercoppa di Gemania, sempre a spese del Bayern: 4-2 nel 2013, 2-0 l'anno dopo.

Finale Champions League 2012/2013, Bayern Monaco-Borussia Dortmund 2-1Getty Images
Finale Champions League 2012/2013, Bayern Monaco-Borussia Dortmund 2-1 a Londra

Il Bayern Monaco si è però ripreso con gli interessi i tre smacchi rimediati contro il Dortmund e Klopp il 25 maggio 2013: Londra, stadio di Wembley. Finale di Champions League: Mandzukic apre i giochi, Gundogan pareggia dal dischetto e  Robben al 90', pescato direttamente da un rinvio di Weidenfeller, porta la coppa con le orecchie in Baviera. Quella partita ha rappresentato l'apripista di un clamoroso filotto di finali perse dall'allenatore tedesco, ben 5 se si guarda alle partite giocate al termine del cammino in una competizione (escludendo quindi la Supercoppa di Germania 2014, in quanto sfida secca).

L'elenco passa per altre due tappe tedesche. Il 17 maggio 2014 altro ko contro il Bayern Monaco (0-2), questa volta in Coppa di Germania. Replica un anno dopo, 1-3 contro il Wolfsburg. L'estate 2015 è stata quella dell'addio con il Borussia, ma non dei saluti alla tradizione sfavorevole. Rinnovata in Inghilterra con il Liverpool: prima cedendo in finale di Coppa di Lega contro il Manchester City ai calci di rigore e chiudendo il cerchio il 18 maggio 2016, 1-3 contro il Siviglia in finale di Europa League. Sconfitta commentata così:

Un giorno qualcuno dirà che la notte di Basilea sarà stata decisiva per lo splendido futuro del Liverpool.

Quella del 26 maggio 2018 poteva essere l'occasione giusta, per invertire la rotta, per sfatare un tabù, per evitare di passare da Jurgen Klopp a Jurgen Flop.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.