Verso Real Madrid-Liverpool: nel 1981 fu vittoria Reds in finale

L'ultima volta che le merengues hanno perso in finale la Coppa dei Campioni è successo per mano degli inglesi a Parigi: decisiva la rete di Kennedy.

524 condivisioni 0 commenti

di

Share

In campo europeo si sono affrontate cinque volte, ma il primo incrocio tra Real Madrid e Liverpool resta indelebile e nella storia di entrambe, sebbene per motivi distinti. La finale di Champions League in calendario nella serata di sabato 26 maggio a Kiev si tinge di sfumature che superano i 90 (o 120, in caso di supplementari) minuti. Non è solo l'incrocio tra chi ha vinto più volte la competizione - gli spagnoli, ben 12 - e chi invece cerca il primo trofeo dell'era Klopp. Sarà anche la partita tra i campioni d'Europa uscenti e la squadra che li ha battuti per l'ultima volta nella finale della coppa per club più importante del Vecchio Continente.

La data è di quelle che ad Anfield Road ricordano come un mantra: 27 maggio 1981. Lo stadio è il Parco dei Principi di Parigi. L'avversario del Liverpool, a differenza di quanto accade oggi, non era pieno zeppo di nomi appartenenti ai vertici del calcio mondiale e cercava di rilanciarsi in chiave europea sulle spalle di pedine come Santillana e Juanito, passando per José Antonio Camacho e Uli Stielike. I blancos, allenati da Vujadin Boskov, quel giorno tornavano a giocare una finale di Coppa dei Campioni a distanza di 15 anni dall’ultima apparizione, sfidando per la prima volta una squadra inglese.

Alla notte di Parigi il Liverpool, guidato da Bob Paisley, era arrivato dopo aver superato in semifinale con un doppio pareggio (0-0 in Inghilterra e 1-1 in Germania) il Bayern Monaco, mentre il Real Madrid si era sbarazzato dell'Inter vincendo 2-0 in Spagna e perdendo 1-0 in Italia. Lungo il loro cammino, gli inglesi avevano eliminato i finlandesi dell'Oulun Palloseura, gli scozzesi dell'Aberdeen e ai quarti i bulgari del CSKA Sofia, mentre i blancos avevano rifilato 7 reti agli irlandesi del Limerick, 3 centri all'Honved campione d'Ungheria e 2 reti allo Spartak Mosca.

Coppa dei Campioni 1980/81, la finale tra Liverpool e Real Madrid vinta dagli inglesiGetty Images
Coppa dei Campioni 1980/81, la finale tra Liverpool e Real Madrid: Cunningham in azione

Champions League, Liverpool ultima squadra a superare il Real in finale: 1-0 nel 1981

Tre delle quattro semifinaliste della Coppa dei Campioni 1980/81 erano dunque le stesse di questa edizione di Champions League, in un quartetto completato da una squadra italiana: allora l'Inter, quest'anno la Roma. Una coincidenza che a Madrid, sponda Real, più di qualcuno sta cercando di esorcizzare nei giorni che conducono alla finale di Kiev. 

Le immagini dell'epoca raccontano di una partita spigolosa, giocata davanti a 60mila tifosi, con il Liverpool guidato dai suoi capi carismatici - gli scozzesi Kenny Dalglish e Graeme Souness - e attento a concedere poco agli avversari sul piano tattico. Rischio di "braccino" da favorito, alimentato dalla traversa colpita da Juanito nel finale di primo tempo e dai tentativi di Stielike e Cunningham dalle parti di Ray Clemence, portiere dei Reds. I tentativi di Terry McDermott e Alan Kennedy, frenati dal portiere spagnolo Agustin, restituivano vigore alla formazione di Paisley, ma il primo tempo si chiudeva sullo 0-0.

Nel secondo tempo la musica cambiava: il Liverpool rientrava in campo più determinato e consapevole della possibilità di superare l'avversario. Gli sprechi di Johnson e McDermott in contropiede erano cancellati dall'intuizione di Alan Kennedy. Minuto 82, il terzino sinistro di Sunderland faceva irruzione su una rimessa laterale e con il petto superava di slancio Rafael Garcia Cortés e Antonio Garcia Navajas, entrando in area e battendo in diagonale Agustin. Era l'1-0 che chiudeva i giochi e consegnava ai Reds la terza Coppa dei Campioni in cinque anni, nel periodo più florido della storia del club. Da quel giorno, il Real Madrid non ha più ceduto una finale, vincendo 6 volte su 6 dal 1998 in poi, di cui 3 nelle ultime 4 stagioni. Corsi e ricorsi storici, che il campo di Kiev attende di poter misurare.

Il tabellino di Liverpool-Real Madrid 1-0 (Parigi, 27 maggio 1981 - 82' Kennedy):

Liverpool (4-4-2): Clemence; Neal, Thompson, Hansen, A. Kennedy; Lee, McDermott, Souness, R. Kennedy; Dalglish (87' Case), Johnson. Allenatore: Paisley.

Real Madrid (4-3-3): Agustin; Cortes (87' Pineda), Navajas, Sabido, Camacho; Angel, Del Bosque, Stielike; Juanito, Santillana, Cunningham. Allenatore: Boskov.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.