UEFA, niente settlement agreement al Milan. L'ad Fassone: "Amareggiati"

Il massimo organo calcistico europeo ha negato al club rossonero il patteggiamento: ecco la parole dell'amministratore delegato a margine dell’Assemblea della Lega di Serie A.

681 condivisioni 0 commenti

Share

"Sorpreso e amareggiato". Si definisce così l'amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, dopo aver ricevuto la notizia che la UEFA non ha accettato il patteggiamento del club rossonero. Una decisione, questa del massimo organo calcistico europeo, che segue il rifiuto anche del voluntary agreement. 

Al termine dell’Assemblea della Lega di Serie A ha parlato l'amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, che ha manifestato tutto il suo stupore: "Ci aspettavamo l’offerta del settlement agreement, anche perché da quando esiste il Fair Play Finanziario è sempre stato concesso eccezion fatta per una squadra russia non di primissimo livello". 

Fassono crede che la UEFA sia stata eccessivamente severa: "Questo deferimento è un danno per la nostra immagine. Il rinvio ci amareggia, meritavamo quel settlement che non è arrivato”. Ora il club rossonero ha un mese di tempo per presentare alla UEFA nuove informazioni sul rifinanziamento o sul presidente Li Yonghong e farle così cambiare idea. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.