Ancelotti, come giocherà il tuo Napoli?

L'ex allenatore di Bayern Monaco e Real Madrid ha sempre adottato la difesa a quattro. In avanti spazio a velocità e fantasia: ipotesi con tre trequartisti dietro Milik.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Nonostante siano passati appena tre anni, sta per finire un'era. Quella di Maurizio Sarri. E ne sta per cominciare una nuova: quella di Carlo Ancelotti. L'ex allenatore del Bayern Monaco sembra essersi accordato con il presidente De Laurentiis per guidare il Napoli nella prossima stagione. Una soluzione prestigiosa per il club, alla continua ricerca del salto di qualità.

Difficile stabilire se possa essere la scelta giusta per la panchina partenopea. Le idee di Sarri hanno portato una vera e propria rivoluzione nel mondo di giocare di Hamsik e compagni. Lo spettacolo però non è andato di pari passo con i risultati: l'ultimo trofeo risale al 22 dicembre 2014, con la Supercoppa Italiana vinta dal Napoli di Benitez a Doha.

Sotto questo punto di vista Ancelotti rappresenta una garanzia. Ha vinto ovunque sia andato, dimostrando di essere uno dei migliori tecnici a livello internazionale: 4 titoli conquistati nei 5 grandi campionati, gli manca solo la Liga, anche se in Spagna ha vinto Champions e Coppa del Re con il Real Madrid. In attesa dell'annuncio ufficiale, andiamo a scoprire come potrebbe giocare il Napoli con il suo nuovo allenatore.

Vota anche tu!

Ancelotti sulla panchina del Napoli è la scelta giusta?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Napoli, quale modulo utilizzerà Ancelotti?

Dopo un anno di assenza dalla scena, Carlo Magno è pronto a riprendersi il ruolo da protagonista. È sempre più vicino il suo approdo al Napoli. I tifosi non aspettano altro che vederlo all'opera: in molti si sono già interrogati su quelle che potrebbero essere le scelte dell'ex tecnico di Bayern Monaco e Real Madrid. Non solo dal punto di vista del calciomercato - che comunque è in agenda - ma anche della tattica.

Arkadiusz Milik con la maglia del NapoliGetty Images
Con Ancelotti in panchina Arkadiusz Milik potrebbe tornare titolare nel 4-2-3-1

Nelle sue ultime esperienze, Ancelotti ha utilizzato quasi sempre due moduli. Il 4-3-3 oppure il 4-2-3-1. Solo un paio di linee guida: difesa a quattro (quasi mai utilizzata quella a 3) e centravanti forte fisicamente (vedi Lewandowski e Benzema, gli ultimi in ordine di tempo). Da qui l'idea di rispolverare Arek Milik. La soluzione? Con il primo modulo Mertens torna a fare l'esterno per dare ricambio a Insigne. Con il secondo si andrebbe a posizionare alle spalle del centravanti polacco.

Le alternative: albero di Natale o due punte

Molte scelte dipenderanno anche dal calciomercato, come è normale che sia. Il primo tema da affrontare è il possibile addio di Marek Hamsik: in una recente intervista lo slovacco ha ammesso di aver dato tutto per il Napoli ed è alla ricerca di nuovi stimoli. Con la sua partenza si punterebbe tutto su Zielinski, che ha già dimostrato di poter sostituire il capitano in modo egregio. Ma come sarebbe inserito all'interno del modulo? L'ex Empoli può occupare tutte le zone del centrocampo: mezzala pure, davanti alla difesa vicino ad Allan oppure trequartista.

Piotr Sebastian Zieliński con la maglia del NapoliGetty Images
Zielinski è il sostituto naturale di Hamsik in caso di addio dello slovacco

Ancelotti avrà sicuramente preso in considerazione tutte le ipotesi, compresa quella di tornare all'albero di Natale. In quel caso Mertens e Insigne giocherebbero insieme alle spalle di Milik, con lo stakanovista Callejon finalmente libero di riposare. Infine attenzione alla soluzione con due punte: 4-4-2 classico, con lo spagnolo esterno di centrocampo e Mertens accanto a Milik in avanti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.