WWE Raw, Braun Strowman senza limiti. Ronda Rousey firma il contratto

Per il Mostro che cammina tra gli uomini un'altra impressionante prova di forza. E l'ex campionessa UFC ottiene la sua prima chance titolata nel mondo del wrestling.

A WWE Raw Ronda Rousey firma il contratto per sfidare Nia Jax WWE

100 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci siamo, la serata del Monday Night statunitense è pronta per colorarsi con il rosso di WWE Raw, che per l'occasione va in scena dal Times Union Center di Albany, New York. Si tratta di un'altra tappa verso il Money in the Bank, il Pay-per-View in programma il prossimo 17 giugno all'Allstate Arena di Rosemont, in Illinois.

Non solo ovviamente in riferimento ai match con in palio la preziosa valigetta (restano da stabilire ancora gli ultimi nomi delle partecipanti femminili), ma anche per le rivalità che stanno accompagnando questa lunga vigilia.

Ad esempio come quella molto particolare tra Roman Reigns e Jinder Mahal, oppure quella tra Bobby Lashley e Sami Zayn, con il canadese che questa sera rivelerà i "segreti" del Dominator, invitando le sue tre sorelle sul ring. In programma per questa puntata anche la firma dei contratti da parte di Nia Jax e Ronda Rousey, che si sfideranno proprio a Money in the Bank con in palio il titolo femminile dello show rosso. Non ci resta dunque che cominciare il racconto, come sempre con la rubrica WWE-ek Raw a cura di FOXSports.it.

WWE Raw

La puntata inizia con l'ingresso di Kurt Angle, che inizia a parlare del programma della serata e della firma sul contratto da parte di Ronda Rousey. Non fa in tempo a concludere il discorso, perché suona la musica di Stephanie McMahon! La Commissioner di WWE Raw è tornata a distanza di oltre un mese dal suo incontro a WrestleMania 34 e spiega di non avere rancori verso il General Manager, perché per lei conta solo il business. Ci sarà lei però a presenziare il momento delle firme di Nia Jax e Ronda Rousey.

Nel mezzo del discorso nomina anche Roman Reigns, che non si fa attendere ed entra sul ring, ancora molto nervoso per quanto accaduto nelle settimane passate. Stephanie lo invita ad avere un atteggiamento rispettoso se non intende essere licenziato, il Big Dog fa capire che gli interessi fino a un certo punto e che è pronto ad andare nel backstage per massacrare tutti i suoi prediletti.

Si parla del diavolo e spuntano le corna: ecco che suona la musica di Kevin Owens, che arriva sull'arena e ringrazia con sarcasmo Reigns, perché senza di lui non sarebbe riuscito a ottenere un posto nel Money in the Bank. Poi spiega di essere la prova vivente del fatto che Stephanie non faccia favoritismi, perché lui ha picchiato suo fratello e suo padre, ma questo non ha generato ripercussioni nei suoi confronti. La Commissioner non sembra gradire particolarmente e annuncia un incontro tra loro due, subito.

Roman Reigns vs Kevin Owens

Parte così l'incontro, con Kevin Owens che prova a giocare d'astuzia e mantenere più possibile le distanze da Roman Reigns, per poi attaccarlo nei momenti più opportuni. Il Big Dog però riesce a prendere le misure e dopo aver colpito con il suo Superman Punch sfiora la vittoria, arrivando solo a un conteggio di due.

A seguire arriva anche una Spear fuori dal ring, che sembra il preludio alla vittoria, se non fosse però che arriva di gran carriera Jinder Mahal (accompagnato dall'immancabile Sunil Singh) ad attaccare Roman Reigns e decretare la sua vittoria per squalifica.

Il Modern Maharajah continua l'aggressione e poi si aggiunge anche Kevin Owens. Il tre contro uno è davvero troppo per il Big Dog, ma ecco che arrivano rinforzi dagli spogliatoi. E che rinforzi... Seth Rollins si presenta per dare manforte al suo ex compagno di squadra dello Shield e in pochi secondi fa piazza pulita del ring.

Roman Reigns e Seth Rollins vs Jinder Mahal e Kevin Owens

Da quanto accaduto in precedenza ne deriva un nuovo incontro, un Tag Team Match tra Jinder Mahal e Kevin Owens da una parte, Roman Reigns e Seth Rollins dall'altra. The Architect si dimostra ancora una volta in uno stato di forma eccezionale, perché è lui a dominare interamente l'incontro e chiudere con un Curb Stomp su Kevin Owens.

Al termine dell'incontro, però, Jinder Mahal attacca entrambi gli ex Shield a colpi di sediate, prendendosi la sua vendetta dopo l'attacco di Roman Reigns della scorsa settimana.

Sami Zayn e le "sorelle" di Bobby Lashley

Siamo arrivati al momento annunciato la settimana scorsa, quella in cui Sami Zayn invita sul ring le tre sorelle di Bobby Lashley. Queste in realtà sono tre uomini travestiti e ciascuno di loro interpreta la parte della sorella indifesa, che ha dovuto subire le cattiverie del fratello nel corso della sua vita.

Bobby Lashley non si fa attendere e sembra molto divertito del siparietto messo in scena dall'Underdog from Underground, poi però Sami insiste e il Dominatore comincia a spazientirsi. Ne nasce un attacco quattro contro uno, ma Bobby mette ko una dopo l'altra le sue "tre sorelle", eseguendo anche la sua Spinebuster.

Alexa Bliss (con Mickie James) vs Ember Moon

Alexa Bliss, con Mickie James al suo angolo, affronta Ember Moon, dopo aver annunciato una sua vittoria in un'intervista nel backstage. L'arbitro si accorge di un tentativo di interfenza di Mickie e la espelle, l'ex campionessa NXT ne approfitta per colpirla e subito dopo se la prende con Alexa, andando a chiudere il discorso (in modo davvero molto convincente) con la sua Eclipse.

Backstage

Finn Balor e Braun Strowman sono nel backstage perché intendono chiedere una rivincita a Kurt Angle del loro match della settimana scorsa con Dolph Ziggler e Drew McIntyre. Trovano però Stephanie McMahon, che non li accontenta e li mette contro in un single match nel main event della serata.

No Way Jose vs Baron Corbin

Parte la Fiesta! Arriva sul ring No Way Jose, che se la dovrà vedere di nuovo con Baron Corbin. The Lone Wolf riesce ad avere ancora una volta la meglio, con una prova autoritaria che va a concludere con la sua End of Days. Niente da fare per il dominicano.

Backstage

Le telecamere passano nel backstage, dove Kurt Angle parla con Chad Gable, al quale dice che avrebbe preferito vedere lui nel match al posto di Kevin Owens. I due vengono interrotti dall'arrivo di Dolph Ziggler e Drew McIntyre, che provocano l'ex American Alpha dicendo che a differenza sua loro non aspetteranno favori, perché hanno vinto contro Braun Strowman e Finn Balor la settimana scorsa. Ne nasce un po' di tensione e un incontro che si terrà tra poco.

B-Team vs Breezango

Secondo incontro per il B-Team (dove B sta per Best) contro i Breezango. E i due ex Miztourage riescono a vincere ancora una volta, sfruttando un cambio cieco tra Bo Dallas e Curtis Axel che sorprende Fandango, costretto ad arrendersi al conteggio di tre. Subito dopo scoppiano i festeggiamenti, ancora più esagerati della scorsa settimana, per il B-Team, che resta imbattuto.

Contract Signing di Nia Jax e Ronda Rousey

Subito dopo è il momento della firma dei contratti di Ronda Rousey e Nia Jax, che con Stephanie McMahon a presenziare la cerimonia e lanciare continue frecciate all'ex campionessa UFC, che intanto le ricorda il trattamento riservatole a WrestleMania 34. Alla fine la firma di entrambe arriva senza che il tutto degeneri in una rissa, ma Ronda Rousey stringe la mano vigorosamente a Nia, promettendole di prendere la sua cintura e anche il suo braccio a Money in the Bank.

Dolph Ziggler (con Drew McIntyre) vs Chad Gable

Dopo quanto accaduto nel backstage, Dolph Ziggler affronta in un single match Chad Gable, con Drew McIntyre al suo angolo. Lo Showoff non ha bisogno di interferenze per avere la meglio in un match molto tecnico.

Subito dopo aver chiuso il discorso con un Superkick, però, sul ring lo raggiunge il suo partner che finisce Chad Gable con la sua Claymore.

Dana Brooke vs Sarah Logan vs Liv Morgan vs Natalya

Fatal 4-Way Money in the Bank Qualification Match

Eccoci arrivati all'incontro di qualificazione per il Money in the Bank Ladder Match femminile, con Dana Brooke, Sarah Logan, Liv Morgan e Natalya in corsa per un posto. A vincere è Natty, che riesce ad applicare la sua Sharpshooter su Sarah Logan. Al termine dell'incontro Natalya dice che dopo il prossimo PPV lei sarà la nuova Miss Money in the Bank e la sua amica Ronda sarà la nuova campionessa.

Natalya vince e si qualifica per il Money in the Bank Ladder Match.

Elias vs Bobby Roode

Finalmente è arrivato il concerto di Elias, che come al solito però viene interrotto. Ci pensa ancora una volta Bobby Roode a rovinare la festa, facendo così partire l'incontro tra i due. Il chitarrista solitario riesce a sventare un conteggio di tre dopo la Spinebuster, così come trasforma la Glorious DDT in un tentativo di schienamento. A seguire Neckbreaker e tentativo di Blockbuster dalla terza corda di Bobby Roode, che però viene interrotto sul nascere da Elias. A questo punto eseguire la Drift Away vincente è un gioco da ragazzi, per una nuova vittoria di Elias.

Braun Strowman vs Finn Balor

Mentre Elias rientra nel backstage, parte la musica di Braun  Strowman, che è talmente carico per il suo prossimo match contro Finn Balor che travolge il povero chitarrista, avviandosi verso il ring.

La differenza di peso tra i due atleti è evidente, ma Finn Balor non si lascia intimidire e arriva addirittura a schiaffeggiare il Monster among Men. Un affronto che Strowman vuole provare a ripagare con la sua spallata in corsa fuori dal ring, ma il Demone prima capovolge la manovra in una Slingblade e poi lo butta oltre le transenne con un Double Stomp.

A seguire arriva anche il Coup de Grace, che fa partire il conteggio fuori dal ring di Braun. Il Mostro che cammina tra gli uomini però rientra sul ring in tempo, facendo ripartire l'incontro.

Finn Balor prova un altro Coup de Grace, ma Strowman lo ferma ed esegue due Powerslam, per poi schienarlo e prendersi la vittoria. Al termine del match, poi, il vincitore solleva di peso l'avversario e lo posiziona in un angolo in segno di rispetto verso di lui. E con questa immagine si conclude la puntata di WWE Raw.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.