Tutto su Cavani-Suarez: come potrebbe giocare l'Uruguay ai Mondiali

Il Maestro Tabarez sa di avere uno dei migliori attacchi della competizione e deve farli rendere al massimo. Ecco perché nelle preconvocazioni ci sono tanti uomini di qualità.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

I prossimi Mondiali per il Maestro Tabarez saranno molto probabilmente l'ultimo grande torneo alla guida della nazionale uruguaiana e dalle scelte delle preconvocazioni sembra che ci voglia stupire ancora una volta.

La sua traiettoria da tecnico è divisibile in due fasi. Nella sua prima parte di carriera ha sempre messo in campo squadre molto offensive, mentre con l’Uruguay ha preferito, adattandosi agli uomini a disposizione, un atteggiamento di rimessa.

In questo Mondiale ha a disposizione forse l’attacco più completo e pericoloso del lotto e c’è da capire come farà giocare la squadra per attivare al meglio il duo Cavani-Suarez.

Tabarez sceglie la fantasia per innescare uno dei migliori attacchi dei Mondiali

Tabarez e i suoi assistenti sanno che per l’Uruguay ai Mondiali di Russia 2018 tutto ruota intorno all’attacco che mette insieme la ferocia sotto porta di Suarez alla generosità e pericolosità sotto tanti punti di vista di Cavani.

Il grande dubbio resta nel come innescare due attaccanti del genere per farli rendere al massimo delle loro possibilità. Dalle preconvocazioni di Tabarez emergono degli indizi interessanti. Rispetto al passato in questo Uruguay mancano fra i centrocampisti i tanti uomini di garra che ne facevano parte. Non ci sono più i vari Gargano e Alvaro Pereira, anima dell’Uruguay coriaceo degli ultimi anni, mente è folta la schiera dei centrocampisti da una parte di ordine per dare ritmo alla manovra e dall’altra di fantasia, allo scopo di fornire palloni utili a quei due davanti.

Tabarez schiererà un attacco formidabile: Luis Suarez e Edinson CavaniSuarez e Cavani formeranno un attacco stellare per l'Uruguay a Russia 2018
Suarez e Cavani formeranno uno degli attacchi migliori di Russia 2018

Torreira della Sampdoria è riuscito ad arrivare alla preconvocazione dopo un’ottima stagione con i blucerchiati, mentre il nuovo califfo della mediana sarà Vecino. Insieme ai due “italiani” abili nell’avviare con buon ritmo la manovra, sono stati chiamati tanti calciatori giovani e capaci di innescare il duo Cavani-Suarez come Nandez del Boca campione d’Argentina e Valverde del Deportivo La Coruna, insieme ad altri due numeri 10 più esperti come Lodeiro e Ramirez.

Dalle scelte di Tabarez sembra abbastanza evidente che ai Mondiali vedremo un Uruguay molto più simile alle prime squadre allenate dal Maestro. Se la difesa sarà a 4, con Godin e Gimenez dell’Atletico Madrid centrali e l’attacco già definito, le grandi sorprese nelle convocazioni definitive e poi nelle scelte di formazione potrebbero esserci a centrocampo dove l’Uruguay e Tabarez cambieranno completamente pelle.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.