MMA, Pedersoli jr. in UFC: "Occasioni che ti possono cambiare la vita"

Sebbene manchi l'ufficialità da parte di UFC, Carlo "Semento" Pedersoli jr. è pronto all'esordio nella promotion di MMA più importante al mondo.

790 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nonostante non sia ancora arrivata l'ufficialità da parte di UFC, non è certo un segreto il fatto che Carlo Pedersoli jr. (10-1) sarà il prossimo italiano a portare il tricolore nella più importante promotion di MMA al mondo. Dopo Alessio Di Chirico, suo compagno di team, Marvin Vettori e Mara Romero Borella, l'atleta capitolino sarà il nostro quarto alfiere oltreoceano.

La notizia ha iniziato a circolare immediatamente dopo la vittoria di Carlo a Cage Warriors, una vittoria combattuta, sudata e guadagnata contro il forte Nicolas Dalby, che già aveva militato nella promotion di WME/IMG. Carlo ha accettato un altro match con breve preavviso, il secondo nel giro di soli due mesi, ma è convinto ancora una volta di poter portare a casa la vittoria.

Atleta incredibilmente tecnico e preciso, non spreca un movimento, è dotato di grande estro sia in fase di striking che in fase di grappling, ha una predisposizione naturale nell'ottenere il vantaggio nello scramble, oltre a una determinazione ed una condizione psicofisica invidiabili. Carlo adesso è pronto ad affrontare Bradley Scott (11-5), ventottenne inglese reduce da una sconfitta per TKO contro Jack Hermansson che alterna vittorie a sconfitte da quando è in UFC, ovvero già da sette match. Carlo rimpiazzerà Salim Touahri. 

MMA, Carlo Pedersoli jr. pronto all'approdo in UFC

Abbiamo contattato Carlo recentemente e gli abbiamo posto alcune domande per capire come si sta preparando al match:

Ciao a tutti e grazie per l'intervista. Ero già pronto all'idea di svegliarmi un giorno e sapere che sarei entrato (in UFC, ndr). Sicuramente accettare un match con due settimane di preavviso e quindi una settimana di allenamento è un rischio, ma sto alla grande e so di potercela fare. Non potevo far passare questo treno.

Approdato nella promotion più importante al mondo, Carlo fa sapere che ormai gli avversari non hanno più importanza e che chiunque si pari davanti va affrontato.

L'avversario a questo punto conta poco. Saranno tutti forti, io punto al massimo e quindi mi batterò contro chiunque mi metteranno davanti. Potevo immaginare di approdare in UFC con la vittoria su Dalby, ma non potevo averne la certezza. Ci sono occasioni che possono cambiarti la vita. 

Chiediamo quindi a Carlo, proprio in virtù dell'aver accettato il match con appena due settimane di preavviso, come ha preparato il match:

Il camp non c'è, andiamo a vela per questo match. Farò del mio meglio e porterò a casa il risultato con cuore e determinazione. So di essere più forte in ogni campo, devo fare un match intelligente.

Adesso il nome di "Semento" svetterà nella più importante promotion di MMA al mondo, ma dove viene questo particolare soprannome?

Il mio soprannome è nato in maniera del tutto casuale, ero in Giappone ed ero andato a vedere un evento di MMA, il Pancrase. Comprai una maglietta sulla quale c'era scritto proprio "Semento", che vuol dire cemento in giapponese. Il giorno dopo andai ad allenarmi con la nazionale di grappling nipponica e dopo l'allenamento tutti mi chiamavano già Semento, scherzandoci su. Nacque tutto così.

Concludiamo chiedendo a Carlo se il match per cui ha firmato sarà l'unico, ma lui ci rassicura immediatamente:

Ho firmato un contratto standard di quattro match.

Una vera e propria Golden Era delle MMA per l'Italia e per gli atleti italiani sembra lentamente prendere forma. Che l'approdo di Carlo sia la giusta continuazione di un trend già iniziato molto bene? Intanto a UFC Fight Night 130, il 27 maggio a Liverpool, Carlo Pedersoli jr. tenterà di mettere il punto esclamativo ad un anno iniziato già nel migliore dei modi.

 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.